L’Italia ha stanziato altri 1,38 miliardi di dollari per aiutare le famiglie a sostenere i costi energetici

Torri elettriche per linee elettriche ad alta tensione a Castiglione della Valle, vicino Perugia, Italia, 16 novembre 2022. REUTERS/Yara Nardi/file Photo Ottenere i diritti di licenza

ROMA (Reuters) – L’Italia ha approvato lunedì misure per un valore di circa 1,3 miliardi di euro (1,38 miliardi di dollari) per aiutare le famiglie a far fronte ai costi energetici nel quarto trimestre di quest’anno, secondo funzionari governativi e una bozza visionata da Reuters.

Tra le altre misure, il governo prevede di estendere l’aliquota ridotta dell’imposta sulle vendite del 5% per le forniture di gas nel trimestre ottobre-dicembre, per un costo di 629 milioni di euro.

La bozza di decreto approvata dal governo prevedeva che sarebbero stati stanziati altri 100 milioni di euro per aiutare i poveri a pagare il carburante.

Lo stanziamento di maggiori spese da parte dell’Italia per aiutare le famiglie a far fronte ai costi più elevati va contro le pressioni della Banca Centrale Europea su tutti i paesi della zona euro per accelerare l’eliminazione delle politiche espansive adottate dopo la pandemia di Covid nel 2020, mentre la banca fatica a raggiungere un’inflazione più bassa. .

I costi energetici hanno ripreso a salire nelle ultime settimane dopo essersi gradualmente ritirati dal picco, spingendo il governo italiano a rafforzare ed estendere per altri tre mesi alcune misure di aiuto finanziate fino a settembre.

Lunedì i prezzi del gas europeo, misurati dal contratto europeo di riferimento del gas, sono saliti a circa 42,80 euro per megawattora, rispetto ai 30,6 euro del 25 luglio, sebbene siano ben al di sotto dei livelli di 340 euro per megawattora raggiunti nel 2018. Agosto 2022, dopo che le forniture di gas russo diminuiscono in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

READ  Analisi delle tendenze: una tendenza immobiliare che combina dimensioni e convenienza

Le misure approvate lunedì aiutano anche i piccoli negozianti che non hanno emesso fatture e scontrini a sistemare correttamente la loro situazione.

Lo schema è coerente con un approccio più indulgente alla compliance fiscale adottato dal Primo Ministro Giorgia Meloni, che da quando è entrato in carica lo scorso ottobre ha introdotto una serie di condoni fiscali.

Il Consiglio dei Ministri dovrebbe riunirsi nuovamente mercoledì per svelare una serie di obiettivi economici nel documento economico e finanziario annuale del Tesoro.

Fonti hanno riferito a Reuters la scorsa settimana che la Meloni si sta preparando ad aumentare gli obiettivi di deficit di bilancio per quest’anno e il prossimo, abbassando allo stesso tempo le previsioni di crescita del PIL.

($1 = 0,9447 euro)

A cura di Alison Williams e Susan Fenton

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto