L’Italia deve adottare misure severe per arginare l’afflusso di migranti

ROMA, 18 settembre (Reuters) – Il governo italiano, alle prese con l’aumento degli arrivi di migranti, prenderà provvedimenti lunedì per estendere il periodo di detenzione dei migranti e garantire che più persone senza diritto di soggiorno vengano rimandate indietro, hanno detto funzionari.

Dopo che quasi 10.000 migranti hanno raggiunto l’isola meridionale di Lampedusa la scorsa settimana, è stato un duro colpo per la credibilità del Primo Ministro Giorgia Meloni, che ha vinto l’incarico lo scorso anno con la promessa di reprimere l’immigrazione clandestina.

Nel tentativo di riprendere l’iniziativa, il governo estenderà il periodo di detenzione per i migranti in attesa di rimpatrio dagli attuali tre a 18 mesi, hanno detto i funzionari.

I ministri approveranno la creazione di più centri di detenzione in aree isolate.

Secondo la legge italiana, i migranti che ritornano possono essere trattenuti se non possono essere espulsi immediatamente.

Secondo i dati del governo, finora quest’anno sono arrivati ​​in Italia più di 127.000 migranti, più del doppio rispetto allo stesso periodo del 2022.

I funzionari affermano che la maggior parte dei migranti va in Italia per motivi economici e non ha quindi diritto all’asilo.

Tuttavia, Roma ha accordi di rimpatrio solo con alcuni paesi in cui i migranti italiani sbarcano e, anche se è in vigore un accordo bilaterale, rimandare le persone a casa può richiedere mesi.

I dati prodotti dal think tank OpenPolis evidenziano le difficoltà, mostrando che tra il 2014 e il 2020, solo il 20% delle persone prese di mira dagli ordini di rimpatrio ha lasciato il Paese.

READ  La scoperta di Pompei rivela i segreti della vita degli schiavi nell'antica Roma

Anche i tentativi passati di detenere i migranti sono in gran parte falliti, con i detenuti che hanno ripetutamente lasciato i centri e spesso si sono diretti direttamente verso i paesi più ricchi del nord Europa.

Ad aprile, il parlamento italiano ha approvato misure per creare nuovi centri per migranti per le persone in attesa di conoscere i risultati delle loro domande di asilo.

Nell’ambito del pacchetto sono stati stanziati circa 20 milioni di euro in due anni.

Meloni, che lo scorso anno ha affrontato il problema dell’immigrazione clandestina in prima linea nella sua campagna elettorale di successo, domenica ha visitato Lampedusa con la presidente della Commissione europea Ursula van der Leyen e ha chiesto aiuto a Bruxelles.

Von der Leyen ha promesso un piano d’azione dell’UE in 10 punti per allentare la pressione, ma le misure sono apparse simili agli sforzi precedenti che non hanno avuto un grande impatto.

($1 = 0,9379 euro)

Relazione di Angelo Amante; Montaggio di Crispian Palmer e Christina Fincher

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottieni i diritti di licenzaApre una nuova scheda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto