SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

L’India registra più di 400.000 nuovi casi di coronavirus e paesi che hanno segnalato una carenza del vaccino COVID-19

La seconda ondata di COVID-19 in India ha superato per la prima volta le 400.000 nuove infezioni giornaliere sabato, poiché il paese ha aperto una massiccia campagna di vaccinazione per tutti gli adulti, nonostante diversi stati avvertissero di gravi carenze.

Le autorità hanno segnalato 401.993 nuovi casi nelle ultime 24 ore, il numero giornaliero più alto mai registrato al mondo, dopo 10 giorni consecutivi di oltre 300.000 nuovi casi giornalieri.

Le morti per COVID-19 sono aumentate di 3.523, portando il numero totale di morti in India a 2111853, secondo i dati del Ministero federale della sanità.

Il più grande produttore mondiale di vaccini COVID-19 ha un numero limitato di vaccini disponibili, esacerbando l’ondata di infezioni che ha travolto ospedali e obitori mentre le famiglie si affrettano a cercare medicinali e scarsità di ossigeno.

Il Bengala occidentale, in India, non è stato in grado di avviare una campagna di vaccinazione per adulti di età compresa tra i 18 ei 45 anni sabato a causa della carenza di colpi. Un alto funzionario sanitario statale ha detto che lo stato ha esortato il governo federale a fornire più rifornimenti, rifiutando di essere nominato perché non è autorizzato a parlare con i media.

Il primo ministro dello stato di Delhi, gravemente colpito, ha fatto appello alle persone di non fare la fila ai centri di vaccinazione e ha promesso più vaccinazioni “domani o dopodomani”.

Gli operatori sanitari che utilizzano dispositivi di protezione individuale installano bombole di ossigeno
L’alto numero di feriti ha messo sotto pressione gli ospedali.(

AP

)

Lo stato indiano orientale dell’Odisha ha dichiarato di aver ricevuto una spedizione di 150.000 colpi, ma consentirebbe solo a un piccolo numero di persone di ottenere colpi a causa delle restrizioni di blocco che impediscono il movimento.

Ad Ahmedabad, la principale città commerciale del Gujarat, città natale del primo ministro Narendra Modi, centinaia di persone sono state viste fare la fila.

“Ho preso la mia prima dose e faccio appello a tutti gli studenti affinché prendano il vaccino e siano al sicuro”, ha detto Raj Shah, uno studente di 27 anni ad Ahmedabad.

I pazienti COVID-19 non sono in grado di accedere alle cure mediche

Nel frattempo, i pazienti disperati del coronavirus hanno continuato ad accedere agli ospedali nonostante la carenza di letti.

Senza fiato, Vijay Gupta, 62 anni, è stata allontanata dall’Holy Family Hospital, una struttura privata senza scopo di lucro nel sud-est della capitale dell’India, dove tutti i suoi 385 letti si sono riempiti.

Un paziente infettato dal virus Covid-19 è in un letto d'ospedale.
I letti d’ospedale sono difficili da trovare in India poiché i pazienti COVID-19 devono andare di ospedale in ospedale per trovarne uno.(

AP

)

Mentre aspetta fuori dall’ospedale, la sua famiglia e gli amici discutono su cosa fare dopo.

“Abbiamo vagato dalle 6 del mattino alla ricerca di un letto”, ha detto l’amico del signor Gupta, Rajkumar Khandelwal. “Dove possiamo andare?”

La famiglia indiana in lutto per COVID-19
Gli scienziati hanno avvertito il governo di varianti più contagiose di COVID-19, ma non hanno adottato misure per prevenire un aumento delle infezioni.(

AP

)

Un incendio in un ospedale a 190 chilometri a sud di Ahmedabad ha ucciso 16 pazienti affetti da coronavirus e due dipendenti, nell’ultimo di una serie di incidenti mortali in ospedale.

Modi ha offerto le sue condoglianze alle famiglie delle vittime su Twitter, poche ore dopo aver pubblicato le sue foto in preghiera in un tempio sikh della capitale, Nuova Delhi.

Caricamento in corso

Reuters

READ  Il volo MH370 della Malaysia Airlines ha lasciato "percorsi sbagliati" prima di scomparire