Le persone non fanno eccezione alla chiusura

Le autorità del NSW si sono rifiutate di dire se le persone completamente vaccinate saranno esentate dai futuri blocchi di Covid-19.

Quattro aree del governo locale a Sydney sono ora chiuse per sette giorni, appena due settimane dopo che Melbourne è stata chiusa per due settimane.

Con chiusure future non escluse, il direttore sanitario del NSW, il dott. Kerry Chant, ha affermato che è “troppo presto” per dire se le persone che hanno ricevuto pugnalate di Covid-19 saranno esentate dalle rigide restrizioni in futuro.

Sappiamo che i vaccini sono molto efficaci nella prevenzione di malattie gravi. Sappiamo che per AstraZeneca abbiamo bisogno delle due dosi e anche con Pfizer, per ottenere le due dosi per ottenere il massimo effetto”, ha detto ai giornalisti sabato.

Tuttavia, sappiamo che una parte delle persone non è protetta e può essere infettata, anche se vaccinata.

“Se sei stato vaccinato e se contrai la malattia è improbabile che la trasmetti, ma non è da escludere”.

Il dottor Chant ha affermato che l’obiettivo principale per le autorità sanitarie rimane quello di raggiungere una trasmissione comunitaria pari a zero.

“Non possiamo avere nessuno, anche se a basso rischio (se sei completamente vaccinato), essere nella comunità”, ha detto.

“Una volta agito e vaccinato la popolazione – e lo sarà per molto tempo – dovremo ripristinare le nostre impostazioni.

“Come abbiamo sempre detto e penso di averlo detto per molti mesi, a un certo punto dovremo accettare che ci sarà qualche trasmissione nella comunità, ma non vogliamo che ciò accada fino a quando noi vacciniamo l’intera popolazione adulta e tu avanzi con i vaccini disponibili anche per i bambini”.

READ  Vladimir Putin ha perso la presa sulla realtà durante la guerra in Ucraina

Secondo gli ultimi dati del governo federale, al 24 giugno sono state somministrate meno di 7,2 milioni di dosi di vaccino in tutta l’Australia.

Ci saranno tra 1,7 milioni e 2,3 milioni di vaccini Pfizer disponibili a livello nazionale ogni settimana da ottobre e tra 430.000 e 615.000 colpi di Moderna poiché l’opzione di AstraZeneca verrà gradualmente eliminata dal lancio del vaccino nazionale.

Tuttavia, AstraZeneca rimarrà “soggetta a domanda”.

I vaccini saranno assegnati a ciascuna giurisdizione in base alla popolazione.

Il Commonwealth prevede che una dose del vaccino sarà probabilmente offerta a ogni australiano entro la fine dell’anno.

Sabato il Nuovo Galles del Sud ha registrato 12 nuove infezioni acquisite localmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto