Lava, fumo e cenere ricoprono La Palma mentre il vulcano spazza via l’importante raccolto di banane

Getti di lava bollente si sono riversati sull’isola spagnola di La Palma mentre un’enorme nuvola di cenere tossica si è spostata dal vulcano Cumbre Vieja verso la terraferma, minacciando le colture di banane economicamente vitali dell’isola.

I flussi di vapore di lava, che diventano neri quando esposti all’aria, sono lentamente avanzati verso ovest da domenica, inghiottendo tutto sul loro cammino, comprese case, scuole e alcune piantagioni di banane.

Gli agricoltori hanno corso vicino alla città di Todoc per salvare il più possibile i loro raccolti, guidando i loro camion con sacchi di banane verdi, da cui molti isolani dipendono per il loro sostentamento.

“Stiamo solo cercando di prendere tutto ciò che possiamo”, ha detto un contadino di nome Roberto dal finestrino del suo camion.

vulcano eruttato
Gli esperti avevano inizialmente previsto che la lava avrebbe colpito l’Atlantico, ma la sua capacità è rallentata e potrebbe non raggiungere il mare.(

Reuters: Nacho Dossi

)

Circa il 15% della produzione annuale di banane della Palma di 140 milioni di chilogrammi potrebbe essere a rischio se gli agricoltori non possono raggiungere le fattorie e prendersi cura dei loro raccolti, ha affermato Sergio Caceres, direttore dell’Associazione dei produttori di Asprocan.

“C’è la tragedia principale delle case distrutte – molte delle persone colpite sono produttori di banane o dipendenti – ma il loro sostentamento è ai piedi della collina”, ha detto.

“Alcuni allevamenti sono già stati coperti”.

Cáceres ha affermato che gli agricoltori stanno già subendo perdite e ha avvertito che se la lava avesse contaminato l’approvvigionamento idrico, potrebbe causare problemi per i mesi a venire.

L’isola produce circa un quarto delle famose banane delle Isole Canarie, che portano una denominazione di origine protetta.

Con più di 200 case distrutte e migliaia di sfollati impossibilitati a tornare a casa, il governo regionale delle Isole Canarie ha dichiarato che acquisterà due progetti abitativi comprendenti 73 proprietà per i senzatetto.

Un contadino si trova in un campo distrutto dalla lava
Circa il 15% della produzione annuale di banane di La Palma, pari a 140 milioni di chilogrammi, potrebbe essere a rischio se gli agricoltori non hanno accesso alle piantagioni.(

Reuters: Nacho Dossi

)

Le banche spagnole hanno annunciato congiuntamente che offriranno le case libere che mantengono nelle Isole Canarie come rifugio di emergenza.

Il portale immobiliare Idealista ha stimato che il vulcano ha distrutto proprietà fino ad oggi per un valore di circa 102 milioni di dollari (140,5 milioni di dollari).

Gli esperti si aspettavano inizialmente che la lava colpisse l’Oceano Atlantico lunedì, ma la sua discesa è rallentata fino a raggiungere un livello del ghiaccio di circa quattro metri all’ora e le autorità affermano che potrebbe fermarsi prima di raggiungere il mare.

I vulcanologi hanno affermato che i gas dell’eruzione vulcanica non sono dannosi per la salute.

Tuttavia, un pennacchio di nuvole spesse ora si estende per circa 4,2 chilometri nell’aria, sollevando preoccupazioni sulla visibilità dei voli.

Un uomo e una donna salutano e confortano gli sfollati in un edificio
Il re di Spagna Felipe VI e la regina Letizia hanno visitato gli sfollati dalle loro case.(

Reuters: Casa Reale Spagnola / Francisco Gomez

)

L’aeroporto rimane aperto ma le autorità hanno creato due zone vietate dove possono volare solo gli aerei autorizzati.

Secondo il Copernicus Atmospheric Monitoring Service dell’Unione Europea, si prevede che i venti prevalenti spingeranno la nube da nord-est sul resto dell’arcipelago delle Canarie, della penisola iberica e del Mediterraneo.

Il servizio meteorologico nazionale AEMET ha affermato che la qualità dell’aria non è stata influenzata a livello di superficie e ha escluso le piogge acide sulla terraferma o sulle Isole Baleari, e ancora meno probabili nelle Isole Canarie.

Le autorità locali hanno avvertito le persone di pulire cibo e vestiti per evitare di ingerire la cenere tossica.

Reuters

READ  Dal punto di vista economico, l’Australia è stata fortunata: ciò che conta ora è ciò che faremo dopo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto