L’ampliamento delle migliori app per iPhone mostra gli effetti collaterali non intenzionali dell’innovazione e del mondo dell’informazione digitale

Non molto tempo fa, si pensava che un gigabyte fosse un enorme spazio di archiviazione che sarebbe stato più che sufficiente per ospitare tutti i media che si intendeva consumare. Tuttavia, in questi giorni i gigabyte sono quasi inesistenti e anche sugli smartphone troverai utenti che desiderano non meno di 64 GB per garantire che i loro telefoni continuino a funzionare nel modo più fluido possibile. La ragione di questo fenomeno, in qualche modo sorprendentemente, è l’innovazione.

Un recente studio di stradaDimostra che le migliori app per iPhone sono ora circa 4 volte più grandi di quanto non fossero durante i primi giorni dell’iPhone, e ci sono una serie di fattori che hanno contribuito a questo. Le app conteggiate in questo studio sono Amazon, Google Maps, Gmail, Instagram, Netflix, Zoom, Facebook, Messenger, TikTok e YouTube, che sono sostanzialmente tutte le app che sono state rilevanti negli ultimi cinque anni. Questa tendenza è stata osservata su tutta la linea, il che significa che l’aumento del volume ha più a che fare con le richieste del mercato piuttosto che con qualsiasi decisione che gli sviluppatori di applicazioni potrebbero prendere.

Un contributo a questo fenomeno è il fatto che queste app aggiungono sempre più funzionalità al mix. L’innovazione rende la vita di tutti molto più semplice, ma costringe anche gli sviluppatori di app a creare app sempre più grandi. Altri fattori che possono svolgere una sorta di ruolo in questo fenomeno sono le maggiori funzionalità di sicurezza che gli sviluppatori di app devono integrare per fare in modo che i loro più utenti possano godere di almeno un certo grado di sicurezza durante l’utilizzo dei loro servizi.

READ  iPhone 13 Teardown rivela che la sostituzione dello schermo di terze parti con Face ID è disabilitata

Gmail è in realtà il più grande colpevole in questo senso, con l’app che è cresciuta in modo ridicolo di 19 volte la sua dimensione nel 2016. Questo enorme aumento in soli cinque anni è davvero enorme, soprattutto se si tiene conto del fatto che è fondamentalmente solo un’app di posta elettronica, tuttavia , le aggiunte apportate sono in qualche modo facilitate dall’aumento delle capacità di archiviazione dei telefoni e dal miglioramento significativo delle capacità di archiviazione cloud nel corso degli anni.

Una cosa da notare qui è che l’aumento delle dimensioni ha davvero molto a che fare con l’integrazione delle app. In sostanza, il molto più pesante Gmail del 2021 ha anche frammenti di altre app come Meet e Chat, il che ha senso che l’app ora sia molto più grande di prima. Sembra probabile che questa tendenza continuerà in futuro e le applicazioni diventeranno più pesanti che mai.

leggi quanto segue: Solitudine dopo un anno al chiuso: più di 1 persona su 5 ha affermato che Zoom li ha fatti sentire più soli durante la pandemia (grafici)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto