La principessa Charlene si sottopone a “procedure multiple” a causa dell’infezione che ha contratto in Africa

Dopo aver contratto una grave infezione all’orecchio, al naso e alla gola mentre era in Africa, la principessa Charlene non potrà tornare a Monaco a maggio per celebrare il suo decimo anniversario di matrimonio.

Invece, la 43enne dovrà sottoporsi a più procedure nel suo nativo Sud Africa come parte del suo trattamento.

Relazionato: La Principessa di Monaco è irriconoscibile

Charlene non è tornata a Monaco da gennaio, tuttavia è stato pubblicato a giugno che suo marito, il principe Alberto e i loro gemelli di sei anni, la principessa Gabriella e il principe Jacques, l’avevano visitata in Sudafrica.

“Quest’anno sarà la prima volta che non sarò con mio marito per il nostro anniversario di matrimonio a luglio, il che è difficile e mi rattrista”, ha detto la principessa Charlene in una dichiarazione riportata da The Grote. mail giornaliera.

“Tuttavia, Albert e io non abbiamo avuto altra scelta che seguire le istruzioni del team medico anche se erano molto impegnative. È stato il supporto più incredibile per me.

“Le mie conversazioni quotidiane con Albert e i miei ragazzi aiutano molto a tenere alto il morale, ma mi manca stare con loro. È stato bello avere la mia famiglia a trovarmi in Sudafrica, ed è stato davvero bello vederli. Posso” Non vedo l’ora di incontrarli.”

La principessa Charlene è venuta per la prima volta in Sudafrica per svolgere lavori di conservazione e antibracconaggio all’inizio di quest’anno.

secondo postaIl suo fondatore afferma che la famiglia reale ha guidato le cause vicino al suo cuore e si è completamente impegnata in progetti quando si è ammalata.

Prima di essere contagiata, ha lavorato con vari ambasciatori e partner per sensibilizzare e finanziare le iniziative della fondazione.

READ  Aurelio De Laurentiis lancia il programma di sovvenzioni cinematografiche con NIAF

Sebbene non possa viaggiare a causa dei suoi problemi di salute, si dice che il principe Alberto e i loro figli torneranno presto in Sudafrica per sostenerla.

Charlene è cresciuta in Sudafrica e ha anche rappresentato il paese nel nuoto alle Olimpiadi di Sydney del 2000.

In precedenza aveva creato la Princess Charlene Foundation di Monaco, in Sudafrica, per aiutare a salvare i rinoceronti dai bracconieri, ma voleva recarsi al Thanda Safari nel KwaZulu-Natal per saperne di più su ciò che era stato fatto.

Al momento non è noto a quali procedure mediche si stia sottoponendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto