SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

La premier del NSW Gladys Berejiklian e sua sorella Marie vengono avvistate a un evento della Sydney Fashion Week Week

La Premier del New South Wales ha fatto una figura chic in occasione di un evento della Sydney Fashion Week giovedì mentre si è seduta in prima fila accanto a sua sorella.

La presenza di Gladys Berejiklian alla mostra Indigenous Fashion Projects al Carriageworks Center for the Arts di Sydney ha contribuito a evidenziare il ritorno sul podio di un’industria da 27 miliardi di dollari che ha trascorso un anno nel mondo digitale.

La signora Berejiklian ha detto di essere rimasta colpita dall’evento.

“È stato fantastico vedere così tanti designer di talento all’Indigenous Fashion Projects Show, che presentava le fantastiche collezioni di sei designer delle Prime Nazioni”, ha detto a NCA NewsWire.

La signora Berejiklian indossava un abito di pizzo azzurro della stilista di Sydney Karen Gee, secondo la fashion director di Vogue Australia Alice Pearl.

Seduta accanto a lei, la sorella del Primo Ministro, Marie, indossava un completo completamente nero con scarpe abbinate.

“Il Primo Ministro ama il blu – è stata dipinta con un abito blu per entrambi i suoi ritratti del Premio Archibald nel 2014 e nel 2018, tra l’altro – e oggi ha scelto un colore leggermente più vivace”, ha detto Burrell.

“Unisciti alla folla della moda che abbraccia il colore questa settimana, che ha parlato dell’ottimismo e della gioia di tornare insieme di persona e sostenere e celebrare la nostra industria della moda, che contribuisce così tanto all’economia e alla vita culturale del paese”.

La signora Burrell ha detto che Karen Gee era una stilista dalla mentalità sostenibile che tendeva a realizzare abiti su ordinazione.

Anche Meghan, duchessa del Sussex, ha indossato lo stilista con sede a Sydney quando ha visitato l’Australia nel 2018 con il principe Harry.

READ  Il governo italiano nomina Morelli per sovrintendere ai lavori pubblici a Milano Cortina 2026

I fratelli Berejiklian hanno guardato le modelle felici di indossare le creazioni dei designer associati alla Aboriginal Fashion Enterprises, un’organizzazione che sostiene le attività di moda aborigena e delle isole dello Stretto di Torres.

Questi designer includono Indii, Kirrikin, Liandra Swim, MAARA Collective, Native Swimwear e Ngali.

La settimana della moda di quest’anno è stata la prima a tenersi di persona dopo che la pandemia di coronavirus dello scorso anno ha costretto principalmente Internet.

Inizia lunedì con i festeggiamenti per il fumo di benvenuto del paese che segnano la National Reconciliation Week, che coincide con l’evento della moda.

“La forte presenza di designer indigeni alla settimana della moda australiana è un momento spartiacque, ed è attesa da tempo”, ha affermato Beryl.

“Questa è la prima volta nella storia dell’evento che i creatori di First Nations hanno allestito passerelle dedicate e, oltre a darvi il benvenuto nel paese all’inizio della settimana, segna un passo avanti verso un’inclusione significativa.

“Il talento per la presentazione, l’orgoglio e la passione sono alleati per dare una piattaforma a queste voci che hanno creato un momento indimenticabile”.

Un rapporto commissionato dall’Australian Fashion Council pubblicato lunedì ha evidenziato l’importanza dell’industria della moda per l’economia australiana.

Il rapporto della società di consulenza EY ha rilevato che l’industria della moda e del tessile ha contribuito con 27,2 miliardi di dollari all’economia del paese, ha impiegato 489.000 australiani e ha generato esportazioni per 7,2 miliardi di dollari.

Gli autori del rapporto hanno notato che questo rappresentava più del doppio del valore delle esportazioni di vino e birra.