La navicella spaziale in orbita solare della NASA e dell’ESA scatta splendide istantanee di Venere in Flyby [WATCH]

Consideralo come un video straordinario da un punto di vista mai visto prima.

In questo caso, il locale è stato precedentemente mostrato in cartoni animati o animazioni solo a scopo di visualizzazione. Ma ora, la NASA e il Solar Orbiter dell’Agenzia Spaziale Europea hanno riportato immagini reali e abbaglianti del pianeta da incubo e inabitabile Venere in volo.

Il video del Solar Orbiter di Heliospheric Imager, o SoloHi, ha mostrato una mezzaluna luminosa e incandescente della stella della sera a una distanza di 4.967 miglia o 7.995 km, Space.com menzionato.

Il volo di lunedì è avvenuto prima che un altro veicolo spaziale visitasse il pianeta, il BepiColombo diretto a Mercurio, una missione congiunta dell’Agenzia spaziale europea e dell’Agenzia aerospaziale giapponese (JAXA), che è passata a una distanza ravvicinata di appena 340 miglia, o 550 miglia. chilometri. BepiColombo ha anche inviato immagini affascinanti di Venere.

Con i due veicoli spaziali in fase di crociera, non sono stati in grado di utilizzare tutti i loro strumenti per condurre una sonda vicino a Venere, poiché le loro fotocamere hanno trovato difficoltà a catturare i dettagli della superficie di Venere a causa dell’alto albedo o del riflesso dei raggi solari.

Leggi anche: La NASA scatta una foto straordinaria di un buco nero con anelli enormi: cos’è l’Osservatorio a raggi X Chandra?

L’astrofisico del Laboratorio di ricerca navale Philip Hess ha detto a NASA L’affermazione “C’erano molti segnali dal lato del giorno” per ottenere immagini chiare della notte di Venere.

Venus Flyby mostra una mezzaluna incredibilmente luminosa e splendente

Le riprese del 7 e 8 agosto mostrano Venere proveniente dal lato sinistro mentre il sole è lontano dalla telecamera in alto a destra. Il lato notturno di Venere, nascosto dal sole, è visto come un semicerchio oscuro circondato da una mezzaluna incredibilmente luminosa e brillante.

READ  Gli esperti dicono che gli pterosauri volanti giganti hanno un collo più lungo del collo di una giraffa e di un dinosauro

Ci sono anche due stelle luminose che appaiono inizialmente sullo sfondo nel video prima di essere oscurate dal pianeta. La NASA ha identificato la stella all’estrema destra come Omicron Tauri e alla sua sinistra Xi Tauri, un sistema stellare quadruplo. La NASA ha aggiunto che queste stelle fanno parte della costellazione del Toro.

Questo è il secondo volo dell’orbita solare vicino a Venere, ha detto l’agenzia spaziale statunitense, con altri sei voli previsti dal 2022 al 2030. Il veicolo spaziale utilizza la gravità di Venere per avvicinarlo al sole e inclinare la sua orbita, spostandolo così in un punto privilegiato dove può guardare in basso i poli nord e sud del sole.

Il Solar Orbiter, lanciato nel febbraio 2020, ha scattato le immagini del sole più vicine di sempre e quindi si è avvicinato al sole ogni sei mesi, NEWSETTIMANA Stendere.

La missione Solar Orbiter cerca di risolvere i misteri del Sole

La NASA e l’Agenzia Spaziale Europea hanno affermato che la missione Solar Orbiter risponderà ai misteri dell’eliofisica, come il fattore alla base del ciclo di 11 anni di attività magnetica su e giù del Sole e la causa del riscaldamento dello strato superiore della corona solare o atmosfera superiore. A milioni di gradi. La missione sta anche cercando di scoprire cosa genera e accelera il vento solare a velocità di centinaia di miglia al secondo. E come tutte queste attività solari influenzano la Terra.

Articoli Correlati: L’asteroide Bennu si scontrerà con la Terra? Gli scienziati, la storia e il riflettore di asteroidi della NASA avevano previsto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto