La comunità ucraina in Italia sostiene le aspirazioni europee della Georgia

La comunità ucraina in Italia si è mobilitata a sostegno delle proteste in Georgia. Il 14 maggio nel centro di Milano sventolavano bandiere georgiane e ucraine.

“Questa sera nel centro di Milano noi ucraini ci siamo uniti ai georgiani nella protesta contro una legge approvata dal loro parlamento. Questa legge antidemocratica e putinista vieta qualsiasi forma di opposizione politica in Georgia e ostacola il futuro europeo del Paese. ha scritto Uno dei partecipanti era Lesya Tsybak.

Oles Horodetsky, capo dell’Associazione cristiana degli ucraini e leader della comunità ucraina a Roma, dichiarato Un altro evento si terrà a Roma il 19 maggio.

“Domenica 19 maggio, alle ore 15:00, si terrà una manifestazione a sostegno del popolo georgiano che lotta per un futuro europeo libero e contro la legge russa. Chiediamo a tutti gli ucraini presenti a Roma di unirsi all’azione contro il nemico comune Putin e i suoi burattini. Il popolo georgiano ha sostenuto i nostri rifugiati, migliaia di volontari georgiani che combattono in prima linea nella guerra russo-ucraina. Sosteniamo i nostri fratelli georgiani Insieme vinceremo!”, ha scritto Horodetskyy.

Horodetsky ha esortato i partecipanti a portare bandiere, manifesti, amici dell’Ucraina, una manifestazione informativa e ad “essere la voce del nostro Paese e sostenere i nostri fratelli georgiani”.

Congresso mondiale ucraino (UWC) rivelato Il suo pieno sostegno al popolo georgiano che è sceso in piazza contro il tentativo del parlamento georgiano di approvare la controversa legge sugli “agenti stranieri”.

In precedenza, anche la comunità ucraina in Francia supportato I manifestanti in Georgia stanno ora difendendo il diritto del Paese a rimanere libero dall’influenza russa. A Parigi si è svolta un’azione di solidarietà a sostegno di coloro che hanno preso parte alle manifestazioni pacifiche in Georgia.

READ  Vivi la vera Italia in queste locande meno conosciute

In Georgia, la comunità ucraina aiuta in ogni modo possibile i processi democratici nel paese, ha affermato Kateryna Kozak, direttrice esecutiva di Svydanok, un’organizzazione giovanile ucraina in Georgia. Continua a leggere connessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto