SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

La Cina approva la legge per smettere di rispettare le sanzioni straniere

Tutti i 14 deputati della commissione sono soggetti alle sanzioni statunitensi per aver approvato una legge sulla sicurezza nazionale lo scorso anno che i critici affermano che le libertà politiche a Hong Kong sono paralizzate. Pechino afferma che era necessario ripristinare la stabilità in città.

Il presidente Xi Jinping a novembre ha invitato il Partito comunista al governo a utilizzare mezzi legali per difendere la sovranità, la sicurezza e gli interessi della Cina contro i partiti stranieri.

L’Anp ha dichiarato nel suo rapporto di lavoro annuale di marzo di voler “aggiornare il nostro kit di strumenti legali” per contrastare i rischi di sanzioni e interferenze straniere.

A gennaio, il ministero del Commercio ha annunciato meccanismi per valutare se le restrizioni estere al commercio e alle attività commerciali cinesi siano giustificate e per consentire a individui o società cinesi di presentare una richiesta di risarcimento in un tribunale cinese.

Il disegno di legge è stato sottoposto a una prima lettura segreta ad aprile ed è passato appena due giorni dopo che l’Anp ha annunciato una seconda lettura del disegno di legge. Salta una terza lettura normalmente richiesta per altre fatture.

La Camera di Commercio dell’Unione Europea ha detto che i suoi membri erano preoccupati per la mancanza di trasparenza sull’approvazione del disegno di legge.

Caricamento in corso

La Cina sembra avere fretta. Tale misura non favorisce l’attrazione di investimenti stranieri o rassicura le aziende che sentono sempre più che verranno utilizzate come pedine sacrificali negli scacchi politici, ha affermato Jörg Woetke, presidente della camera.

Sean Wu, partner dello studio legale Paul Hastings, ha affermato che le aziende straniere che cercano di fare affari in Cina potrebbero trovarsi ad affrontare un maggiore controllo da parte delle autorità di regolamentazione per quanto riguarda le loro operazioni sia a livello nazionale che all’estero.

READ  Ha colpito il paese con la peggiore epidemia dalla pandemia

Gli esperti cinesi affermano che Pechino sta semplicemente prendendo una pagina dai manuali di gioco degli Stati Uniti e dell’Unione Europea, che negli ultimi anni hanno approvato varie leggi per fungere da base legale per il suo impegno con la Cina.

La Cina in precedenza non aveva né la forza economica né la volontà politica di utilizzare mezzi legali per rispondere alle sanzioni statunitensi. “Ora ha entrambi”, ha detto Wang Jiangyu, professore di diritto alla City University di Hong Kong.

La cooperazione è l’opzione migliore, ma gli Stati Uniti non la vogliono. Quindi la vendetta, come con questa nuova legge, è la seconda migliore opzione. “Il suo assorbimento è il peggiore”, ha detto.

Reuters