SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti vota per fare di Washington uno stato, ma una battaglia al Senato incombe

La Casa Bianca afferma che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden difenderà l’approvazione di un disegno di legge per rendere il Distretto di Columbia uno stato.

Ciò avviene dopo che la Camera dei Rappresentanti ha approvato giovedì un disegno di legge per rendere la capitale della nazione lo stato n. 51.

L’approvazione è arrivata con 216 voti contro 208, seguendo rigorose linee di partito. I repubblicani si oppongono all’idea dato che il nuovo stato sarà prevalentemente democratico – e la proposta affronta una strada molto più difficile al Senato, dove nemmeno il pieno sostegno democratico è garantito.

Viene proposta la legislazione Creazione dello stato 51 Con un rappresentante e due senatori, mentre un piccolo pezzo di terra tra cui la Casa Bianca, il Campidoglio degli Stati Uniti e il Complesso Nazionale rimarrebbe come un distretto federale.

Invece del Distretto di Columbia, il nuovo stato sarebbe conosciuto come Washington, Douglas Commonwealth, dal nome di Frederick Douglass, che visse a Washington dal 1877 fino alla sua morte nel 1895.

Il rappresentante degli Stati Uniti Eleanor Holmes Norton con la presidente della Camera Nancy Pelosi in una conferenza stampa per chiedere la sovranità a Washington, DC.
Il rappresentante degli Stati Uniti Eleanor Holmes Norton con la presidente della Camera Nancy Pelosi in una conferenza stampa per chiedere la sovranità a Washington, DC. (

Reuters: Jonathan Ernst

)

La Camera ha approvato un disegno di legge simile nel 2020, ma è morto nell’allora Senato controllato dai repubblicani.

Ora, con le elezioni del 2020 che lasciano ai Democratici il controllo di entrambe le Camere del Congresso e della Casa Bianca, i senatori repubblicani potrebbero bloccarsi per contrastare il disegno di legge dello stato.

Il Senato è diviso 50/50 con il vicepresidente Kamala Harris come terminatore. Ma ci vorranno 60 senatori per interrompere il tentativo di interruzione coordinata. I Democratici del Senato possono votare per modificare le regole di blocco e ottenere la questione dello stato attraverso una scappatoia, ma ciò richiede una completa unità, e alcuni Democratici moderati hanno espresso la loro opposizione a questa strategia.

Cosa significa questo?

Washington, DC, come sede del governo, ha effettivamente vinto tre voti del Collegio elettorale nelle elezioni presidenziali grazie al 23 ° emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, che ha ampliato i diritti di voto per i residenti della regione nel 1961. Bloomberg Rapporti. Come provincia, attualmente non ha rappresentanza al Congresso.

Se gli fosse concesso uno stato, avrebbe quindi due senatori, come ogni altro stato, e un rappresentante alla Camera dei rappresentanti, in base alla sua popolazione.

I voti del Collegio elettorale dello stato sono determinati aggiungendo il numero dei suoi seggi alla Camera dei rappresentanti ai suoi due seggi al Senato, secondo National Public Radio, Radio Pubblica, Il che significa che avrà ancora tre voti per il collegio elettorale.

Se lo stato è 51, l’altra cosa che potrebbe cambiare è la bandiera americana, che attualmente ha 50 stelle, una per ogni stato.

Anche se il disegno di legge non dice nulla sui cambiamenti nella scienza, Washington Post È stato riferito che i funzionari della capitale hanno svelato un nuovo design con 51 stelle prima dell’udienza di stato nel 2019.

Nel giugno dello scorso anno, Forbes Secondo quanto riferito, i repubblicani hanno proposto un emendamento al disegno di legge che obbligherebbe Washington, DC, se costituita in uno stato, a “pagare unilateralmente qualsiasi spesa relativa a una nuova nazione e a consentire la creazione di una nuova nazione”, inclusi “cimeli ufficiali eventuali modifiche a livello nazionale “. Scienza.”

Reuters / ABC

READ  L'esempio di Trump che suona in Asia, il mondo deve intervenire