SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Italia: due arrestati per ‘false imprese per permessi d’oro’

Il 30 marzo, le forze di sicurezza italiane hanno rimosso un’organizzazione con sede nella città settentrionale di Lodi. L’organizzazione è stata accusata di utilizzare imprese fasulle per rilasciare permessi di lavoro, hanno detto fonti giudiziarie. Due cittadini egiziani sono stati arrestati nell’ambito dell’operazione.

Il 30 marzo, le autorità italiane avrebbero sostenuto un insediamento illegale nella città lombarda di Lodi.

Gli inquirenti hanno effettuato complessivamente nove misure cautelari, tra cui la detenzione di due egiziani regolarmente residenti in Italia e la sospensione professionale di un anno di un commercialista di Gromona.

I sospetti detenuti avevano 39 e 46 anni, hanno detto i funzionari locali.

Aziende per documenti falsi

L’indagine è iniziata nel 2018 dopo che ai funzionari dell’INPS di Lodi, un’agenzia di welfare statale, era stato comunicato il fatto che due società di costruzioni di proprietà di cittadini egiziani erano inattive.

Tuttavia, le società sono state registrate per avere un gran numero di dipendenti, tutti cittadini egiziani. Dato che le aziende davano loro lo stipendio, erano autorizzati a rimanere con i presunti dipendenti.

Gli investigatori ritengono che le società fossero solo sulla carta per preparare i documenti per ottenere un permesso di soggiorno illegale. Gli investigatori hanno affermato che il servizio è stato utilizzato principalmente da cittadini che vivevano e lavoravano in Francia.

Le fonti hanno spiegato che dopo aver ottenuto un permesso di soggiorno in Italia, dove l’organizzazione avrebbe pagato 2.000 per ogni permesso, hanno potuto lavorare e vivere nell’UE.

Un totale di 74 persone sono sotto inchiesta.