Il Tesla Powerwall 3 è arrivato e sicuramente sembra diverso, ma è LFP ed è più economico?

Dopo aver condiviso da Club automobilistico Tesla In comune con X, Elon Musk ha appena confermato che Tesla Powerwall 3 è ufficiale e alcuni fortunati clienti lo hanno già installato.

L’utente TMC Andy92782 ha postato delle foto oggi dicendo che l’installatore ha detto che questo è il terzo PW3 che ha fatto finora.

Se guardiamo il post di Andy di ieri, i dispositivi sono arrivati ​​avvolti in plastica nera nel suo vialetto e i dispositivi inediti e non annunciati avevano un’etichetta di spedizione con una descrizione parziale di “POWERWALL 3”.

Allora, cosa c’è di nuovo in Powerwall 3?

In termini di dimensioni, la batteria è circa 2 pollici più corta, 6 pollici più sottile e circa 1 pollice più spessa rispetto al Powerwall 2. Come sappiamo, abbiamo recentemente visto Tesla ridurre il prezzo del Powerwall, offrendo anche un raro sconto sul prezzo in Australia, che alcuni hanno previsto (correttamente) come un’indicazione dell’avvento di questo evento.

Musk ha pubblicato la conferma del prodotto ancora attualmente non elencato sul sito Web di Tesla, affermando che il PW3 (Powerwall 3) è ottimizzato per una facile installazione e un’elevata potenza, il che significa che un singolo Powerwall potrebbe fungere da gruppo di continuità per la maggior parte delle case. Questo è importante per garantire che le luci rimangano accese e poter alimentare tutti i tuoi elettrodomestici in caso di interruzione di corrente.

Questa affermazione indica fortemente un aggiornamento degli interni del PW3. Il PW2 offriva una capacità di 13,5 kWh, ma solo 5 kW di potenza continua. Ciò significa che se perdi energia dalla rete, potresti dover scegliere quali elettrodomestici lasciare accesi (ad esempio il frigorifero, il computer, il riscaldamento) e non essere in grado di accendere il microonde, l’asciugatrice o l’asciugacapelli.

READ  Come ottenere la corrispondenza degli stati Hilton Honors Gold e Diamond [2024]

Con una maggiore produzione di energia, forse addirittura doppia, la maggior parte delle famiglie può utilizzare l’energia liberamente (ad eccezione della ricarica dei veicoli elettrici). La domanda è: per quanto tempo si può far funzionare l’intera casa con PW3?

Data l’esperienza di Tesla con Powerwall 1 e 2 in diversi paesi, Tesla probabilmente dispone di un ottimo set di dati sulla durata delle interruzioni medie e nel caso peggiore. Ciò consentirà loro di dimensionare adeguatamente la capacità della batteria per supportare l’intera casa per resistere a un’interruzione moderata.

Quando guardiamo le immagini fornite dall’utente TMC, scopriamo che il design del Powerwall è cambiato in modo significativo. Sebbene il Powerwall 2 fosse un prodotto dal design elegante, sembra molto più utilitario, con una scatola per mettere le batterie e i terminali sui lati e una fascia bianca lucida con il logo Tesla per farlo sembrare un po’ elegante, ma è davvero un aspetto di alta qualità. Sembra aver lasciato il posto al Powerwall 3, si spera più economico.

Non ci sono commenti da parte di un utente TMC su eventuali aggiustamenti di prezzo dovuti a differenze hardware.

Considerati i cambiamenti dimensionali, ciò conferma che Tesla è passata a una batteria diversa, quasi certamente la batteria al litio ferro fosfato (LFP) presente in numerosi veicoli Tesla e che fornisce cicli di ricarica aumentati, quasi senza alcun degrado, nonostante raggiunga lo stato del 100% per spedizione.

Si tratta di uno sviluppo davvero promettente, soprattutto se si tratta di un LFP e Tesla può ottenere costi di installazione significativamente inferiori. Nessuna parola sui tempi, ma un quarto di tutte le case australiane sono dotate di pannelli solari sul tetto, ed è pronto e in attesa come mercato di riferimento se si riesce a procurarsi una batteria di capacità adeguata a prezzi ragionevoli.

READ  Virgin, Qantas e Jetstar lanciano i saldi di Santo Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto