HomescienceIl piano del team australiano di ingegnerizzare geneticamente le piante alimentari è...

Il piano del team australiano di ingegnerizzare geneticamente le piante alimentari è più grande del 50%.

Con l’aumento della grave siccità in Australia, i cereali e le verdure che diamo per scontati avranno difficoltà ad adattarsi. Ma gli scienziati pensano di aver decifrato il codice e creato un processo per ingegnerizzare geneticamente le colture in modo che assorbano più anidride carbonica dall’atmosfera, quindi avranno bisogno di meno irrigazione e fertilizzanti.

Modificando le piante, i modelli suggeriscono che diventeranno più grandi, dal 2% fino a un enorme 50% della biomassa. Ciò può anche portare a rendimenti più elevati, più soldi per gli agricoltori e prezzi più bassi nei supermercati.

Imparentato: La fusione estremamente rara di due forme di vita solleva un’entusiasmante previsione evolutiva

Il dottor Ben Long dell’Università di Newcastle e colleghi dell’Università Nazionale Australiana lavorano su questo concetto da 15 anni.

Gli esperimenti del suo team iniziano estraendo un singolo elemento dalle alghe blu-verdi che gli conferisce una capacità superiore di estrarre ed elaborare l’anidride carbonica (CO2). Questo processo è così efficiente che è responsabile di circa il 13% del totale di anidride carbonica catturata nell’atmosfera ogni anno.

Il prossimo passo del piano è quello di incorporare questo enzima nelle piante coltivate come riso, grano e soia.

Alcuni interventi di ingegneria sono stati eseguiti sui pioppi e hanno prodotto lo stesso risultato. Questo sistema ha mostrato un aumento dal 30 al 50% nella crescita delle giovani piante.Il dottor Ben Long

I geni sono stati estratti da un tipo di alga chiamata Cyanobium, raccolta per la prima volta nelle distese fangose ​​marine negli Stati Uniti negli anni ’70. Poiché la disponibilità di anidride carbonica è variabile in quell’ambiente, si sono adattati al problema sviluppando un meccanismo di concentrazione.

READ  Obesità, malnutrizione e sedentarietà portano alla comparsa precoce del cancro: esperto sanitario
Un ragazzo che mangia pasta in un ristorante.  Sua madre può essere vista sfocata dietro di lui.

Piante come il grano, utilizzato nella pasta, possono essere geneticamente modificate per produrre rese più elevate. Fonte: Getty (immagine del file)

“Per i nostri scopi come biologi agricoli, vogliamo che le piante siano in grado di convertire tutta l’anidride carbonica che catturano nel cibo che mangiamo”, ha spiegato Long.

“Ma le piante non si sono realmente evolute per massimizzare il sequestro di anidride carbonica nel modo in cui vorremmo. Finché possono produrre semi per la generazione successiva, questo è il motivo per cui esistono, se vuoi. Ma vogliamo che producano altrettanto il cibo che riusciamo a fargli produrre.”

Gli scienziati si concentravano sulla produzione di raccolti più grandi e sperimentavano il tabacco perché poteva essere facilmente modificato geneticamente. Ma credono anche che potrebbe essere utilizzato per catturare e immagazzinare l’anidride carbonica prelevata dall’atmosfera.

“Vediamo che c’è il potenziale per inserire questo tipo di tecnologia nelle specie arboree. Ciò consentirebbe loro di sequestrare l’anidride carbonica più rapidamente e depositare il carbonio che hanno sequestrato nel legno”, ha detto Long può utilizzare in edilizia.”

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Progresso della scienza.

Ami l’ambiente strano e meraviglioso dell’Australia? Ottenere Nuova newsletter Visualizza le migliori storie della settimana.

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News