HomeentertainmentIl magnifico yacht a vela da 200 milioni di dollari del defunto...

Il magnifico yacht a vela da 200 milioni di dollari del defunto miliardario, che ha ispirato il film Coro di Jeff Bezos, viene coinvolto in una brutta faida familiare. La “Perla Nera” lunga 350 piedi ha una cantina di 4.000 bottiglie, un pianoforte Napoleone Bonaparte e un cinema nel cielo.

La Perla Nera, il secondo yacht a vela più grande del mondo, che si ritiene valga 200 milioni di dollari, è uno dei numerosi beni per i quali i membri della famiglia del defunto oligarca russo Oleg Burlakov stanno combattendo in un’aspra battaglia legale. La vedova dell’uomo d’affari russo Ludmila Burlakova e la loro figlia hanno avviato un’aspra disputa familiare nel Regno Unito con la sorella e il cognato di Burlakov, per ottenere circa 1,2 miliardi di dollari. Ludmila sostiene di essere vittima di una massiccia frode volta a privarla di una congrua parte della fortuna di 3,7 miliardi di dollari del marito con l’aiuto di documenti falsi e prestiti fittizi, ha riferito Bloomberg, citando documenti del tribunale di Londra. Il miliardario russo è morto di Covid-19 nel 2021; Ma le circostanze della sua morte sollevarono diversi sospetti.


La morte di Oleg Burlakov scatenò immediatamente una serie di controversie sulla sua enorme ricchezza, con procedimenti giudiziari in corso nel Regno Unito, a Monaco, Panama, Montenegro, Svizzera, Ucraina, Stati Uniti, Cipro, Lettonia, Russia e molti altri paesi. Si tratta di una causa di divorzio a Monaco e di una causa di paternità russa, secondo i documenti del tribunale. La battaglia legale in corso nei tribunali del Regno Unito ha anche messo in luce i metodi utilizzati dai ricchi per nascondere la loro vasta ricchezza alle autorità ed eludere il pagamento delle tasse. Evidenzia anche come organizzare il denaro e stipulare accordi con i membri della famiglia.


secondo BloombergLa battaglia legale in corso ruota attorno ai due testamenti contestati di Burlakoff, redatti nel 2004 e nel 2019. Il primo è stato scritto nel 2004, in cui il testamento cede tutti i beni di Burlakov a sua moglie Lyudmila. Tuttavia, secondo il documento del tribunale, un secondo testamento “non ufficiale” in russo trasferisce tutti i beni alla Fondazione Kazakov. Gran parte del patrimonio di Burlakov, pari a 3,7 miliardi di dollari, è detenuto attraverso una rete di società e trust, la maggior parte dei quali sono registrati in noti paradisi fiscali. I beni dell’oligarca includono anche arte e oggetti d’antiquariato per un valore di oltre 100 milioni di dollari e il suo lussuoso yacht a vela Black Pearl da 200 milioni di dollari, tutti parte della battaglia legale in corso nel Regno Unito.

READ  Vittoria storica per la prima vincitrice di un concorso di bellezza transgender, Catalogna Enriquez


Black Pearl – Il pazzo yacht a vela di Burlakov
Consegnato nel 2018 dal cantiere olandese Oceanco, Black Pearl è il terzo yacht a vela più grande al mondo con una lunghezza fuori tutto di 109,5 metri. L’unico yacht a vela più grande della Perla Nera è il Kuru di Jeff Bezos, che è un rettilineo lungo 127 metri. Che si tratti del suo design rivoluzionario o delle sue credenziali ambientali e dei progressi tecnologici, Black Pearl è riuscita a stabilire nuovi standard nel settore della nautica da diporto. Burlakov voleva che il suo yacht di lusso fosse il più efficiente possibile dal punto di vista energetico.

Barche internazionali.

Di conseguenza, la nave a tre alberi è dotata di un sistema di propulsione ibrido alimentato da un grande pacco batterie progettato da BMT Nigel Gee di Southampton. Infatti, Oceanco sostiene che lo yacht a vela di lusso è in grado di attraversare l’Oceano Atlantico senza utilizzare carburante.


I tre alberi in carbonio da 70 metri della Black Pearl sono così massicci che possono navigare su 2.900 metri quadrati sul più grande sistema DynaRig del mondo progettato da Dykstra Naval Architects. Lo yacht può raggiungere una velocità impressionante fino a 30 nodi a vela e genera energia sufficiente per alimentare l’intera barca senza l’uso di generatori. Gli straordinari esterni della nave sono il risultato di una collaborazione tra Ken Freivokh Design, con sede nel Regno Unito, e lo studio italiano Nuvolari Lenard.


Gli interni rimangono un segreto gelosamente custodito, ma sono stati progettati anche da Nuvolari Lenard e dall’architetto francese Gerard Vilatte. Si ritiene che lo yacht a vela abbia sei cabine, tra cui una suite armatoriale e due cabine VIP, e possa ospitare fino a 12 ospiti. Alcuni punti salienti includono un ascensore in vetro, una piscina termale, una vasca idromassaggio e un cinema a bordo.

READ  L'NBA si impegna a far rispettare "vigorosamente" il Codice di condotta per i fan

Oleg Burlakov

Chi è Oleg Burlakov?
Nato a Leningrado il 24 agosto 1949, Oleg Leonidovich Burlakov era un uomo d’affari e miliardario russo morto il 21 giugno 2021 a Mosca dopo una breve battaglia con il Coronavirus. Prima di diventare un uomo d’affari di successo, Oleg era un membro dell’aeronautica militare dell’URSS ed era orgoglioso dei suoi doveri militari. Negli anni ’80 e ’90 gli oligarchi fecero una serie di investimenti di grande successo in Russia, anche nei settori dell’aviazione, della chimica e dell’energia. Oltre ai suoi interessi commerciali, Oleg era veramente appassionato di vela e ha svolto un ruolo fondamentale nella realizzazione della Perla Nera. Oleg e Lyudmila si sono incontrati quando erano ancora studenti e l’ambizione e il senso degli affari della coppia li hanno aiutati a costruire un enorme impero commerciale. Burlakov si è classificato al 177esimo posto nella lista russa di Forbes con un patrimonio di 3,7 miliardi di dollari prima della sua morte nel 2021.

Graziella Fazio
Graziella Fazio
"Pioniere televisivo a misura di hipster. Risolutore di problemi. Introverso umile e irritante. Lettore. Studente. Esperto di pancetta sottilmente affascinante."
Must Read
Related News