Il CERN e l'STFC supportano la fisica sostenibile dal punto di vista ambientale

Il Direttore Generale del CERN, Fabiola Gianotti, e il CEO di STFC, Mark Thompson, firmano un nuovo accordo per supportare lo sviluppo di acceleratori di particelle più sostenibili (Foto: CERN)

Il 22 marzo, l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) e il Consiglio delle strutture scientifiche e tecnologiche (STFC) del Regno Unito hanno firmato un nuovo accordo per collaborare nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecnologie avanzate per rendere i futuri acceleratori di particelle significativamente più sostenibili.

Ridurre l’impatto ambientale delle attività di fisica delle particelle e garantirne la sostenibilità e l’efficienza energetica è una delle raccomandazioni chiave del recente aggiornamento del Strategia europea per la fisica delle particellepubblicato nel 2020.

“Il CERN è pienamente impegnato a promuovere la sostenibilità nei suoi progetti attuali e futuri ed è attivamente coinvolto in una varietà di progetti Iniziative“Ciò include l’approvvigionamento di fonti di energia rinnovabile, l’implementazione di schemi di recupero del calore e la creazione di collaborazioni con l’industria per esplorare applicazioni innovative di tecnologia sostenibile, come la distribuzione di elettricità ad alta energia in diversi contesti”, spiega Mike Lamont, Direttore degli acceleratori e della tecnologia del CERN. La nostra filosofia a questo proposito si allinea bene con quella di STFC e non vediamo l’ora di sfruttare il potenziale di questa collaborazione: insieme siamo più forti.

L’accordo servirà da quadro per indirizzare meglio i finanziamenti, le competenze e gli investimenti tecnologici del CERN e dell’STFC per ridurre l’impatto ambientale. Fornisce indicazioni e raccomandazioni che tengono conto dell'intero ciclo di vita delle strutture dell'acceleratore, dalla progettazione e costruzione fino al funzionamento e allo smantellamento.

L’accordo prevede inoltre che la STFC istituisca un nuovo Centro di Eccellenza per gli Acceleratori Sostenibili (CESA) presso il Laboratorio di Daresbury nel Regno Unito. CESA condurrà ricerche originali sulle tecnologie degli acceleratori sostenibili e formerà scienziati, tecnici e ingegneri degli acceleratori nelle competenze necessarie per sviluppare nuovi acceleratori con la sostenibilità al centro della progettazione.

READ  La ricerca rivela i segreti della polvere di stelle di supernova

Per maggiori dettagli, vedere Sito web dell'UKRI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto