Il centrosinistra vince le elezioni a sindaco italiano, e perde 5 stelle di Roma

  • Il voto è una battuta d’arresto per i leader di destra Salvini e Meloni
  • Non rischia di destabilizzare il governo nazionale di Draghi
  • Il centrosinistra vince a Milano, Napoli e Bologna e supera Torino
  • Roma girata a destra contro la sinistra del centro

ROMA (Reuters) – I candidati del centrosinistra sono pronti a vincere le principali città italiane alle elezioni locali, risultati parziali mostrati lunedì, con la sindaca in carica di Roma Virginia Raggi del Movimento Cinque Stelle verso la sconfitta.

Gli analisti hanno affermato che i risultati non dovrebbero avere ripercussioni immediate sulla stabilità del governo di unità nazionale guidato dal primo ministro Mario Draghi.

Le quattro città più grandi d’Italia – Roma, Milano, Napoli e Torino – e più di 1.000 centri minori hanno tenuto le elezioni comunali domenica e lunedì, con il ballottaggio in due settimane nelle città in cui nessun candidato raggiunge il 50%.

I candidati del centrosinistra si vedono vincere senza bisogno di ballottaggio nelle capitali finanziarie Milano, Napoli e Bologna.

Il centrosinistra avrebbe dovuto spazzare via la maggior parte delle città, ma i margini di vittoria sono più grandi del previsto.

Il risultato è una battuta d’arresto per Matteo Salvini e Georgia Meloni, leader della Lega e Fratellanza italiana di destra che dominano una coalizione conservatrice che sta avanzando a livello nazionale, secondo i sondaggi d’opinione.

Conferma anche il declino della categoria cinque stelle, le cui vittorie a sorpresa a Roma e Torino cinque anni fa hanno spianato la strada alla sua vittoria alle elezioni nazionali del 2018 quando era il partito più numeroso con il 33% dei voti.

“Il risultato suggerisce che l’opinione prevalente negli ultimi due anni secondo cui il centrodestra vincerà sicuramente le elezioni nazionali deve essere riconsiderata”, ha affermato Giovanni Orsina, professore di politica all’Università LUISS di Roma.

READ  Come è successo: l'ASX ha chiuso la settimana in ribasso dopo che Wall Street è crollata a causa delle preoccupazioni sui tassi della Fed e IAG è stato colpito da minori pagamenti ai dipendenti

Tuttavia, la coalizione di destra, che comprende Forza Italia di Silvio Berlusconi, trae la maggior parte del suo sostegno dalle piccole città e villaggi e ha avvertito Orsina di non raggiungere conclusioni nazionali chiare per il voto del sindaco.

frode

Circa 12 milioni di italiani potevano votare su una popolazione adulta di circa 45 milioni. Il tasso di partecipazione è stato di circa il 55%.

Il conteggio probabilmente non sarà completo fino a martedì, ma gli analisti hanno affermato che la tendenza è irreversibile nelle principali città.

“Abbiamo dimostrato che la destra è sconfiggebile… Abbiamo ancora una volta teso la mano ai sentimenti del Paese”, ha detto Enrico Letta, leader del Pd di centrosinistra, emerso come il principale vincitore.

Salvini ha accusato il cattivo giuramento nelle dispute interne che hanno ritardato la sua selezione di candidati congiunti in diverse città.

Si stima che il centrosinistra Giuseppe Sala vinca il 57% a Milano, davanti al candidato del centrodestra del 32%, dandogli il controllo del consiglio comunale senza bisogno di ballottaggio dal 17 al 18 ottobre. Opinio, consorzio di sondaggisti per la radio di stato RAI.

A Roma, l’ala destra Enrico Michetti, avvocato locale e conduttore radiofonico, ha guidato con il 30,5% dei voti, mentre il centrosinistra Roberto Gualtieri, ex ministro dell’Economia del Pd, ha ottenuto il 27%.

Gualtieri è comunque il favorito per vincere il ballottaggio, poiché dovrebbe ottenere la maggior parte dei voti dei candidati sconfitti al primo turno, Raggi e del centrista indipendente Carlo Calenda, appaiati con il 19%.

A Napoli il centrosinistra Gaetano Manfredi, ex ministro spalleggiato dal Pd e 5 stelle, si avviava verso una vittoria schiacciante, mentre a Torino un candidato di centrosinistra aveva un netto vantaggio, ma potrebbe dover candidarsi. spegnendo.

READ  L'"Enforcer" pattuglia i parchi eolici per proteggere i posti di lavoro, ma per chi?

A consolazione a destra, si vedeva facilmente vincere le elezioni regionali in Calabria, punta meridionale dello stivale italiano, dove era già al potere.

Segnalazione aggiuntiva di Francesco Zicini. Montaggio di Andrew Heavens

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto