SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

I ricercatori affermano che la pellicola ultrasottile potrebbe un giorno trasformare i normali occhiali in occhiali per la visione notturna

La pellicola metallica trasparente consente allo spettatore Vedere al buio Gli occhiali ordinari potrebbero un giorno essere convertiti negli occhiali per la visione notturna di Google.

Gli scienziati affermano che il film estremamente sottile, costituito da un semiconduttore chiamato arseniuro di gallio, potrebbe essere utilizzato anche per sviluppare sensori a infrarossi compatti e flessibili.

Sebbene sia ancora una prova del concetto, i ricercatori ritengono che alla fine potrebbe essere trasformato in un’alternativa economica e leggera agli ingombranti occhiali per la visione notturna, utilizzati in ambienti militari, di polizia e di sicurezza.

Il film è stato sviluppato da un team di ricercatori australiani ed europei, con dettagli pubblicati sulla rivista Fotonica avanzata. Funziona convertendo la luce infrarossa, che normalmente non è visibile all’uomo, in luce visibile all’occhio umano.

Il materiale è centinaia di volte più sottile di una ciocca di capelli umani, ha affermato il primo autore dello studio, il dottor Rossio Camacho Morales dell’Australian National University.

L’arseniuro di gallio è disposto in una struttura cristallina spessa solo alcune centinaia di nanometri, consentendo il passaggio della luce visibile.

Il film ha alcune somiglianze con gli occhiali per la visione notturna.

Come funzionano questi occhiali per la visione notturna [is] “Catturano anche la luce infrarossa”, ha detto Camacho Morales. “Questa luce infrarossa viene convertita in elettroni e visualizzata [digitally]. Nel nostro caso non lo facciamo”.

La pellicola, invece, che non necessita di alcuna fonte di energia, modifica l’energia dei fotoni di luce che la attraversano, in quello che è noto come processo ottico non lineare.

Un potenziale vantaggio di questo film rispetto alle tecnologie attuali è il peso: enorme Occhiali per la visione notturna montati sul casco In precedenza è stato associato al dolore al collo nei piloti dell’aeronautica, per esempio.

Camacho Morales ha affermato che i fotoni infrarossi sono di energia molto bassa, il che significa che i dispositivi elettronici per la visione notturna possono essere influenzati da fluttuazioni casuali del segnale. Per ridurre queste fluttuazioni, molti dispositivi di imaging a infrarossi utilizzano sistemi di raffreddamento, che a volte richiedono temperature criogeniche.

Il vantaggio dei nanofilm è che funzionano a temperatura ambiente. “Evitiamo i problemi di dover raffreddare la fotocamera e l’attrezzatura di visualizzazione”, ha affermato Camacho Morales.

Ha detto che se una persona indossa occhiali con pellicola durante il giorno, sarà comunque in grado di vedere ciò che è normalmente visibile ad occhio nudo. Inoltre, vedrai alcune informazioni a infrarossi.

composto di arsenico È un semiconduttore comune ed è stato utilizzato per decenni nei transistor e nelle celle solari.

READ  Owlstone Medical lancia i test del respiro per la salute dell'apparato digerente