SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

I fan piangono la morte del grande Utah Jazz Mark Eaton, 64 anni

La leggenda dello Utah Jazz Mark Eaton, un colosso difensivo che ha assunto una sorta di successore a Rudi Joubert, è morto all’età di 64 anni. Foto: Getty Images

Il mondo della NBA lo è In lutto per la morte improvvisa del leader degli Utah Jazz Mark Eaton, Uno dei più importanti bloccanti del campionato negli anni ’80 e ’90.

Sabato, la musica jazz ha annunciato la morte del 64enne Eaton.

Aveva lasciato la sua casa per andare in bicicletta venerdì sera nella contea di Summit, nello Utah, e poco dopo qualcuno Chiama il 911 dopo averlo visto disteso per strada e privo di sensi.

Eaton è stato portato in ospedale, dove in seguito è morto.

“Non c’è motivo di credere che un veicolo sia stato coinvolto nell’incidente”, ha detto il team, citando i funzionari provinciali che hanno condotto le indagini.

I 224 cm di altezza sono stati i colpi di blocco del monarca NBA per tutti gli anni ’80, con un punteggio record medio di 3,5 blocchi a partita.

Eaton è stato il miglior giocatore difensivo negli anni 1984-1985 e 1988-89, è stato la squadra All-Defensive cinque volte ed è stato un All-Star nel 1989.

Detiene anche il record di una stagione di blocco a partita, con 5,6 per competizione nel 1984-1985 che ha raggiunto un punteggio inimmaginabilmente alto fino ad oggi.

Eaton ha mantenuto i suoi legami con il jazz dopo il suo ritiro dalla NBA nel 1993, in particolare indirizzandolo a un successore del collega specialista di tiratori Rudi Joubert.

L’omaggio è stato versato all’iconico personaggio NBA, che, sebbene non sia una superstar alla sua destra, ha lasciato un segno indelebile nel gioco ed è probabile che rimanga un posto sicuro nei libri dei record per gli anni a venire.

READ  Faccia ANZAC Day jumper clash, guernseys, Collingwood vs Essendon, Same Color, Rules Clash, On the Couch, Nick Riewoldt

Joubert e Jazz si sono affrettati a rendere omaggio a Eton, la cui maglia numero 56 è stata tra le prime a ritirarsi dalla franchigia.

“Al mio mentore e grande amico Mark Eaton, un essere umano unico e meraviglioso, sono grato di averti nella mia vita nel corso degli anni”, ha scritto Joubert su Twitter.

“Mi mancheranno le nostre conversazioni. Ma so che lo guarderai.”

Anche il co-protagonista del jazz australiano Joe Engels ha elogiato l’amato gigante del jazz.

Ha scritto: “Sono rimasto scioccato nel sentire la morte di Mark Eaton, uno degli uomini più belli della zona. I pensieri sono con Terry e il resto della sua famiglia”.

NBA piange il colosso difensivo Mark Eaton

Le 11 stagioni che Eton ha suonato con il jazz sono le terze nella storia della squadra, dietro a Karl Malone e John Stockton, da sempre nello Utah.

È apparso una volta in 338 partite di fila e ha chiuso con una media in carriera di 6.0 punti e 7.9 rimbalzi.

Ma la sua abilità migliore era la difesa del bordo, e una volta Eaton raccontò una storia di come Wilt Chamberlain gli diede consigli.

L'icona degli Utah Jazz Mark Eaton muore all'età di 64 anni (foto di John W. McDonough / Sports Illustrated via Getty Images)

L’icona degli Utah Jazz Mark Eaton muore all’età di 64 anni (foto di John W. McDonough / Sports Illustrated via Getty Images)

“Wilt mi ha tirato per il braccio, mi ha tirato a terra e mi ha messo proprio davanti al cesto”, ricorda Eaton.

Disse: “Vedi questo cestino?” La tua missione è impedire ai giocatori di arrivarci. Il tuo compito è fargli mancare il tiro, far rimbalzare la palla, lanciarla al portiere, lasciarli cadere dall’altra parte e segnare e la tua missione è navigare fino a metà campo e vedere cosa succede.

READ  Aggiornamento sugli ultimi sport

“Quando Wilt lo ha condiviso con me, tutto è cambiato … ho capito di che grandezza potevo essere.”

“È stato un viaggio meraviglioso”, ha scritto Eaton in una colonna del quotidiano Salt Lake Tribune, annunciando il suo ritiro nel settembre 1994, “Ma la vita ha una via d’uscita e io devo andare avanti con essa”.

“Grazie per avermi permesso di far parte della tua vita e della tua comunità. Ci sarò.”

Con AAP

Guarda “Mind Games”, una nuova serie di Yahoo Sport Australia che esplora il brutale lavoro mentale degli atleti d’élite alla ricerca della grandezza:

clicca qui Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime ultime notizie dall’Australia e da tutto il mondo.