SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Gli immigrati possono rimanere dopo essere stati sfruttati in un’azienda di abbigliamento in Italia

Tre cittadini del Bangladesh hanno ottenuto il permesso di soggiorno in Italia per motivi di sicurezza sociale dopo essere stati sfruttati sul posto di lavoro nella zona di Prato, in Toscana.

L’Ufficio immigrazione di Prato, in Italia, il 21 maggio ha rilasciato permessi in oro per la sicurezza sociale a tre cittadini del Bangladesh che erano “vittime di sfruttamento del lavoro”.

La pratica segue un’indagine di polizia e procura in Toscana, che ha portato all’arresto di tre cittadini cinesi a febbraio.

Fonti della polizia hanno detto che agli investigatori è stato permesso di raccogliere “prove serie” contro il dipendente “legittimo” e due “imprenditori nascosti”. Gli indagati sarebbero responsabili del “continuo sfruttamento di circa 30 stranieri”, tra cui cittadini bengalesi e pakistani e un cittadino cinese che lavora per un’azienda di abbigliamento a Prato.

Condizioni di sfruttamento

L’indagine ha rivelato che quasi la metà dei lavoratori lavorava illegalmente e che tutti lavoravano fino a 14 ore al giorno senza sicurezza sociale e riposo settimanale.

Hanno lavorato in stanze “prive delle condizioni minime di sicurezza e igiene” e sono state “sottoposte a procedure di telecontrollo”.

Inoltre, sono stati costretti a mangiare nella stessa zona in cui lavoravano e “riposare nei vicini bagni in cattive condizioni di salute e affollati”.

È consentita una proroga di sei mesi

Specifici sforzi a favore delle vittime sono stati compiuti la scorsa settimana per “regolamentare, per quanto possibile, lo status previdenziale e pensionistico dei lavoratori, nominati dall’Amministratore giudiziario dell’azienda tessile, il Preliminary Inquiry Judge (GIP)”, le fonti disse.

Ha aggiunto: “Nell’ambito della collaborazione istituzionale tra gli avvocati e i servizi sociali e di immigrazione del comune, coloro che hanno manifestato interesse sono stati inclusi nei programmi di accoglienza e integrazione”.

READ  Australia News Live: l'Italia incontra il Gabinetto Nazionale che blocca 250.000 dosi di vaccino covit | Notizie in Australia

Fonti della polizia affermano: “Gli stranieri hanno chiesto il permesso di soggiorno per motivi di sicurezza sociale per motivi legittimi”, che potrebbe durare fino a sei mesi. Una procedura simile è in corso per un altro cittadino del Bangladesh.