SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

FMI e Argentina citano progressi nei colloqui sul debito da 45 miliardi di dollari

WASHINGTON/BUENOS AIRES (Reuters) – Il Fondo monetario internazionale e il ministro dell’Economia argentino Martin Guzman hanno segnalato “progressi” nelle trattative sul debito dopo gli incontri tra le due parti conclusi in Italia, mentre il Paese cerca di ricostituire i suoi 45 miliardi di dollari dovuti. scatola.

Il fondo, in una dichiarazione di martedì, ha affermato che gli incontri a Venezia dall’8 al 12 luglio hanno contribuito a far avanzare i colloqui e che le due parti continueranno a lavorare insieme per un accordo.

“Le autorità argentine e il personale dell’FMI hanno tenuto riunioni fruttuose per promuovere il lavoro tecnico verso un programma sostenuto dall’FMI”, ha affermato il team della missione dell’FMI.

“In particolare, sono stati compiuti progressi nell’identificazione di opzioni politiche per lo sviluppo del mercato dei capitali interno, la mobilitazione delle entrate interne e il rafforzamento della resilienza esterna dell’Argentina”.

L’Argentina, che negli ultimi anni è stata colpita dalla crisi del debito e della valuta, è in trattative con il Fondo monetario internazionale per un nuovo accordo per sostituire l’accordo del 2018 che non è riuscito a evitare la crisi economica del paese.

“Stiamo facendo passi importanti verso la normalizzazione della situazione macroeconomica”, ha detto Guzman in una lettera a Reuters.

“Oggi, le pressioni sulla bilancia dei pagamenti riguardano il prestito di riferimento del Fondo monetario internazionale e il raggiungimento di un accordo per rinnovarlo rafforzerà la resilienza esterna dell’Argentina”, ha affermato.

Guzman ha incontrato il presidente del Fondo e del Fondo monetario internazionale Kristalina Georgieva in Italia, dove si è recato per partecipare alla riunione dei ministri delle finanze del G20.

“Gli incontri dei team tecnici hanno raggiunto progressi e intese sulle principali questioni del programma economico del governo”, ha affermato in una nota il ministero dell’Economia argentino.

READ  Una guida per tutto quello che c'è da sapere

“In particolare, sono stati compiuti progressi tangibili nelle intese politiche per lo sviluppo del mercato dei capitali nazionale, l’amministrazione fiscale e lo sviluppo dei settori generatori di valuta estera”.

Le due parti avevano inizialmente sperato di concludere un nuovo accordo all’inizio di quest’anno, anche se ora stanno cercando di raggiungere un accordo entro la fine di marzo 2022 dopo le elezioni di medio termine in Argentina alla fine del 2021.

Segnalazioni aggiuntive di Tim Ahmann e Susan Heffy a Washington, Hugh Bronstein ed Eliana Raszowski a Buenos Aires; Montaggio di Andrea Ricci e Chris Reese

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.