SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Finanzieri dell’incombente ripresa economica

un Un anno fa, con la diffusione della pandemia di Coronavirus, il mondo è andato in blocco e ha bloccato l’economia. Per mantenere le aziende e le famiglie in linea con i loro conti, i responsabili politici si sono affidati alle banche come mai prima d’ora. Il sistema bancario è diventato il principale ingranaggio in cui il filtro di stimolo nell’economia è un ponte per l’altra faccia dell’epidemia.

Gli istituti di credito sono stati in grado di raccogliere importi record di debito e capitale proprio per le società che costruivano azioni contingenti di liquidità, ed erano parte integrante della distribuzione dei pagamenti di incentivi e di altri aiuti economici. Le tecnologie di mobile banking hanno aiutato i consumatori a gestire le proprie finanze da casa ei mercati finanziari hanno dimostrato una fiducia incrollabile nelle banche. Con i vaccini ora distribuiti in tutto il mondo, le banche sono in prima linea con uno straordinario successo.

L’economia globale è pronta per un grande ritorno, guidata dagli Stati Uniti, poiché il PIL dovrebbe aumentare di un surplus del 5%. I tassi di disoccupazione stanno rapidamente diminuendo – l’economia statunitense ha aggiunto quasi 1 milione di posti di lavoro il mese scorso – e le opportunità di lavoro sono rimaste a livelli record. I consumatori vaccinati dal virus aumentano la loro spesa. Nel frattempo, i mercati azionari e gli accordi immobiliari continuano a raggiungere nuovi massimi. IlEnders rilascerà presto le riserve che hanno messo da parte durante i giorni bui della pandemia, eLe sue attività di dividendi stanno tendendo al rialzo, insieme ai tassi di interesse e all’economia.

“Pochi giorni dopo aver realizzato che il Covid-19 era una pandemia globale che avrebbe effettivamente chiuso gran parte delle economie mondiali, il governo degli Stati Uniti si è mosso con una velocità senza precedenti”, ha detto recentemente il CEO di JPMorgan Jimmy Dimon nella sua lettera annuale agli investitori. “Fortunatamente, le banche hanno contribuito alla soluzione, a differenza della Grande Recessione”.

La performance fenomenale delle banche si riflette nella terza lista annuale di Forbes delle migliori banche del mondo, che pubblichiamo in collaborazione con una società di ricerche di mercato. Statista.

Fare clic qui per una copertura completa delle migliori banche del mondo.

Statista ha intervistato più di 43.000 clienti in 28 paesi in tutto il mondo per le loro opinioni sui loro rapporti bancari attuali e passati. Le banche sono classificate in base a raccomandazioni generali e soddisfazione, oltre a cinque sotto-dimensioni (fiducia, termini e condizioni, servizi ai clienti, servizi digitali e consulenza finanziaria). Tra le 5 e le 75 banche sono state identificate come le migliori banche in ciascun paese, sulla base dei rating totali raccolti, del numero di banche nel paese specifico e dei risultati raggiunti.

L’elenco di quest’anno include un numero record di vincitori di premi, che riflette la crescente fiducia dei consumatori nelle loro banche. Circa 500 banche in tutto il mondo sono state premiate dai consumatori come le migliori banche del mondo. Gli Stati Uniti hanno aperto la strada, con 75 banche che hanno ricevuto premi, seguiti dal Giappone con 50 banche. Abbiamo aggiunto cinque nuovi paesi al nostro studio – Taiwan, Emirati Arabi Uniti, Nuova Zelanda, Arabia Saudita e Singapore – portando il totale dei mercati coperti dall’elenco a 28.

La grande tendenza nell’elenco di quest’anno è il costante aumento delle banche digitali, che sta guadagnando terreno agli occhi dei clienti in Asia, Europa, America Latina e Stati Uniti.

N26, una banca digitale con sede a Berlino fondata nel 2013, è stata la banca con le migliori prestazioni a livello mondiale secondo il nostro sondaggio. Ha vinto premi in cinque paesi, vincendo Citibank in premi complessivi, e si colloca al primo posto tra le banche in Austria e Italia. L’istituto di credito, che ha visto aumentare il suo numero di clienti del 40% fino a 7 milioni nel 2020, è al 2 ° posto in Francia, 4 ° in Spagna e 13 ° nel mercato interno in Germania.

Come molte banche digitali, N26 implementa una nuova infrastruttura tecnologica e processi efficienti per trasferire i risparmi ai clienti sotto forma di commissioni ridotte e altri costi. N26 non addebita commissioni per saldi minimi del conto o manutenzione del conto ed evita anche lucrose commissioni di scoperto. Valutato dagli investitori del settore privato a $ 3,5 miliardi, N26 è in rapida espansione e si rivolge a nuovi mercati come gli Stati Uniti per le sue prime offerte di digital banking.

“Continueremo a offrire straordinari vantaggi bancari giornalieri ai milioni di clienti aggiuntivi che si sentono ancora bloccati nel mondo offline”, afferma Valentin Stalf, co-fondatore e CEO della banca.

In tutta Europa, le banche digitali stanno guadagnando terreno. In Svizzera, Neon Bank, una banca mobile che ha completamente abolito le commissioni sulle carte di credito, si è classificata al primo posto. Le banche britanniche Challenger, un gruppo di nuovi istituti di credito che stanno guadagnando quote di mercato grazie alla riduzione dei costi e all’aumento dei servizi, hanno rappresentato otto dei 20 vincitori del premio, inclusi i primi quattro. First Direct, la banca concorrente originale, è classificata # 1, mentre Starling Bank è classificata # 2, Monzo # 3 e Revolut # 4.

In Giappone, le banche digitali hanno aperto la strada. SBI Sumishin Net Bank, una banca online creata in parte da Softbank Masayoshi Son Group due decenni fa, si è classificata al primo posto. Al secondo posto, un istituto di credito creato da uno dei maggiori media e conglomerati Internet del Giappone, Ratokin, si è classificato al secondo posto. Sony Bank, una banca online fondata dal Sony Group nel 2001, si è classificata al terzo posto.

KakaoBank, una banca esclusivamente mobile creata chiamando e inviando messaggi di testo al gigante KakaoGroup nel 2016, è stata la banca con il punteggio più alto della Corea del Sud. Nubank, la banca privata più preziosa al mondo con 25 miliardi di dollari, è al primo posto in Brasile.

Le banche più piccole continuano a guadagnare sulla nostra lista perché esaminiamo le opinioni dei consumatori e assegniamo un punteggio alle banche in base a questioni come i tempi di attesa dei clienti, il valore complessivo, le commissioni a sorpresa e la qualità dei servizi digitali. Nel 2021, il nostro sondaggio è stato condotto in 14 lingue in tutto il mondo, esaminando le opinioni dei consumatori su almeno quindici fattori separati. La classifica è guidata interamente da sondaggi sui consumatori, a differenza del nostro elenco delle banche migliori e peggiori negli Stati Uniti, che si basa su rapporti finanziari come attività deteriorate e crescita dei ricavi.

Le grandi banche affermate notano che i prestatori digitali stanno respingendo e aggiungendo servizi. In Israele, ad esempio, Pepper è stata la banca numero 1. La banca digitale è stata creata nel 2015 da Bank Leumi, una delle banche più grandi e antiche in Israele, per attirare i clienti che spostano sempre più i loro soldi online. In Canada, Tangerine, una banca digitale in rapida crescita sotto il controllo di Scotiabank, si è classificata al terzo posto.

Le banche digitali stanno guadagnando popolarità anche negli Stati Uniti. Varo Bank, che è stata recentemente la prima banca digitale certificata per una carta bancaria nazionale dalla FDIC e dalla Federal Reserve, si è classificata al 37 ° posto, mentre Chime al 43 ° posto. Solo le banche online che gestiscono Discover e Capital One al 17 ° e al 25 ° posto Pochi siti.

Le più grandi banche degli Stati Uniti stanno investendo molto per espandere i servizi e mantenere i propri clienti. Nel suo messaggio annuale agli azionisti, il CEO di JPMorgan Chase Jimmy Dimon ha avvertito di “minacce competitive colossali – da quasi ogni angolazione”, sottolineando la crescente competitività delle banche digitali. Chase, che è al 26 ° posto negli Stati Uniti, ha investito decine di miliardi di dollari nelle sue capacità tecnologiche.

Allo stesso modo, Citigroup investe in servizi digitali. Sotto la direzione dell’amministratore delegato Jane Fraser, Citigroup, che è al 75 ° posto nella nostra lista negli Stati Uniti ed è stata tra le grandi banche più serie nello stabilire relazioni con le società tecnologiche. Ha creato un prodotto di conto corrente digitale con Google Pay a novembre 2019 e ha collaborato con aziende tecnologiche in Asia, tra cui AliPay, WeChat e Line. Bank of America e Wells Fargo non hanno fatto la nostra lista quest’anno.

Anche piccolo va bene. La Great Southern Bancorp, con sede a Springfield, Missouri, si è classificata prima negli Stati Uniti ed è stata la seconda banca con il punteggio più alto in assoluto. Quattro delle banche più quotate al mondo erano piccoli istituti di credito regionali. La Bangor Savings Bank nel Maine si è classificata seconda negli Stati Uniti, mentre la Rockland Trust Bank e Fargo, North Dakota, con sede nel Massachusetts, si sono classificate al terzo e quarto posto. USAA Bank, un istituto di credito aperto ai membri delle forze armate statunitensi e alle loro famiglie, si è classificata quinta negli Stati Uniti, perdendo il primo posto.

READ  Il lavoratore IT raschia $ 510 milioni di bitcoin