SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Dal chiaro di luna a Zola – L’ascesa e l’ascesa degli studi cinematografici indipendenti A24

Quanto zeitgeist puoi ottenere in più di un film adattato da un thread virale su Twitter? Non ultimo uno che inizia: “Vuoi sentire una storia sul perché sono fuori e questa puttana è qui?”

ZolaUna straziante fiaba/racconto da incubo di due spogliarelliste in un bizzarro viaggio di fine settimana in Florida, il genere di film in cui prospera il cinema indipendente americano: caratteristico, aggiornato, grottesco ma sofisticato, comico ma serio. Il suo confronto più vicino sarebbe Harmony Korine Studenti che fanno le vacanze di primaveraShawn Baker Progetto Florida E Andrea Arnold miele americano. A parte il fatto che rivelano qualcosa di mai visto prima sulla vita americana moderna, ciò che collega tutti questi film, e molti altri, è l’etichetta che danno.

In meno di un decennio, il logo retrò in bianco e nero A24 è diventato un marchio di qualità del cinema americano intelligente, duro e moderno, al punto da poter essere l’ultima speranza del settore. Così come lo stato della nazione come Zola, A24 ha pubblicato una serie di drammi pluripremiati: Premio Oscar luce della lunae Lady Birde la minacciae Camerae Ottavo posto Ottavo grado Ottavo livelloe Pietre preziose non tagliate.

Ha anche conquistato il mercato dei film horror colti e cult come ereditarioe la stregae vieni di notte e storia di fantasmi. La prossima versione dell’A24 continuerà questo lignaggio: cavaliere verdeArthur Sophie, con protagonista Dev Patel.

Toni Collette in Hereditary (2018), il film più redditizio di A24 fino ad oggi © Alamy

Nel frattempo, l’A24 ha nutrito un’entusiasmante nuova generazione di registi americani, molti dei quali sono rimasti fedeli al marchio. Ari Aster, Direttore mezza estate e ereditario (Il più grande successo della compagnia: $ 80 milioni in tutto il mondo con un budget di $ 10 milioni), ha altri due film nella sua pipeline A24, mentre cavaliere verde È il terzo diretto da David Lowery.

Questi registi si conoscono e si sostengono a vicenda, e conoscono il loro cinema. in conversazione Podcast A24 per Nel 2019, Aster e Robert Eggers (la stregae faro) hanno discusso del loro reciproco amore per Ingmar Bergmann e del loro lignaggio preferito. In quanto tale, l’A24 può essere visto come un baluardo contro il movimento a tenaglia dei film in franchising ad alto budget e delle piattaforme di streaming con buone risorse che stanno rapidamente inghiottendo la via di mezzo del settore. È un atteggiamento stranamente paradossale: cool e sofisticato ma anche tradizionale.

“Penso che tutto sia punk rock”, dice. Zola Direttore Janicza Bravo. “E spero che rimanga così. Il mio periodo preferito nel film è quello che è uscito negli Stati Uniti negli anni ’70. Ho un’idea romantica di quello che penso stesse succedendo in quel momento… Da quel momento di vista, sembra e profuma di libertà. A24 è sinonimo di quel tipo di Spirito”.

La società viene spesso paragonata alla Miramax, l’etichetta dominante negli anni ’90, che aveva un talento simile per i film indipendenti che hanno segnato un’epoca. Ma ci sono grandi differenze. Tanto per cominciare, la A24 non è gestita da Harvey Weinstein.

La regista Janicza Bravo con Riley Keough e Taylor Page sul set di “Zola” © Anna Kooris / A24 Films

I fondatori di A24 David Finkel e Daniel Katz © John Sciulli / Getty Images

Fondati nel 2012 da Daniel Katz, David Finkel e John Hodges (che se ne sono andati nel 2018), tre amici di New York hanno esperienza nella produzione cinematografica. Katz ha guidato il braccio finanziario di Guggenheim Partners, che ha fornito alcuni milioni di dollari in denaro iniziale. L’A24, che prende il nome da un’autostrada italiana, conta oggi più di 100 dipendenti negli uffici di New York e Los Angeles.

“Sono appassionati di cinema ma anche uomini d’affari incredibilmente bravi”, dice un addetto ai lavori, e suggerisce che il loro punto di vista non hollywoodiano è un vantaggio. “Hanno visto un modo per fare le cose in modo diverso e hanno deciso che era più facile costruire qualcosa da zero piuttosto che provare a cambiare ciò che era già lì”.

Miramax era meglio conosciuta per la sua aggressiva campagna di premiazione, che ha generato successi agli Oscar come Shakespeare innamorato e paziente inglese; A24 ha adottato un approccio completamente più intelligente al marketing.

sono di classe cavaliere verdeAd esempio, l’azienda ha creato un file Dungeons & DragonsUn gioco da tavolo, completo di spot televisivo satirico. per Zola, ha prodotto un panno vincolante libro duro Dal thread Twitter originale di A’Ziah King, con introduzione di cattivo femminismo La scrittrice Roxanne Jay. Per promuovere la fantascienza 2014 ex macchina Hai creato un falso profilo Tinder per l’androide protagonista della storia, Ava, interpretata da Alicia Vikander. Coloro che ci hanno strisciato sopra sono stati reindirizzati alla pagina Instagram del film.

Brooklynn Prince e Bria Vinaite in Sean Baker’s The Florida Project (2017) © Freestyle Picture Company / Alamy

Willem Dafoe e Robert Pattinson in Il faro di Robert Eggers (2019) © A24 / Alamy

“Molte persone sono gelose di loro”, mi ha detto un pubblicitario cinematografico. “Questi trucchi fanno parlare e condividere i loro film sui social media, quindi non devono spendere molti soldi in pubblicità”.

Essendosi affermato come un giocatore importante, la domanda ora è quanto tempo può tenere il passo A24. La pandemia ha esacerbato la precaria situazione del cinema. cavaliere verdeLa sua uscita è stata ritardata di oltre un anno e la sua uscita nel Regno Unito è stata recentemente annullata. Alcuni analisti dicono entrate al botteghino Ci vorranno diversi anni Per tornare ai livelli pre-Covid, se ce ne sono.

Nel frattempo, le piattaforme di streaming sono dotate di buone risorse e bramano i contenuti. All’inizio di questo mese, Variety menzionato Quella A24 stava esplorando una vendita tra $ 2,5 miliardi e $ 3 miliardi. La stessa società ha rifiutato di commentare, ma qualcuno vicino insiste che l’A24 non vende. Ad ogni modo, un dirigente anonimo pone una domanda rilevante per qualsiasi potenziale vendita: “Quali sono le risorse?”

Fino a poco tempo, A24 era un grande distributore, il che significa che non produceva i propri film; Ha distribuito film prodotti da altri, di solito attraverso accordi di prevendita o acquisizioni ai festival. Negli Stati Uniti ha anche distribuito soprannomi di fabbricazione straniera che corrispondono al suo marchio, come British Horror Santa Maud, documentario Amy E Claire Dennis bella vita. In quanto tale, non “possiede” completamente la maggior parte dei film ad esso associati. Alcuni suggeriscono che i veri “beni” di un’azienda siano le sue competenze di marketing.

Alex Hebert e Mahershala Ali nel film vincitore dell’Oscar Moonlight (2016) di Barry Jenkins © Alamy

Negli ultimi anni l’azienda lei ha Spostato in produzione. Il suo primo passo ha avuto successo: Barry Jenkins luce della luna. segui gli altri (ereditarioe Ottavo posto Ottavo grado Ottavo livelloe Pietre preziose non tagliate), anche se non tutto ciò che tocchi è diventato oro: un ambizioso adattamento del romanzo di Richard Wright figlio originale Ha ricevuto recensioni nella media ed è stato rilasciato negli Stati Uniti solo su HBO.

A24 produce ormai la quasi totalità dei suoi contenuti, anche se vi sono indicazioni che si renda conto di non poter sopravvivere da sola o difendendo da sola il cinema. Oltre ad Aster, la società ha in lavorazione nuovi film di artisti del calibro di Kelly Reichardt, Darren Aronofsky e Joel Coen, la maggior parte dei quali coproduzioni.

È anche passata alla televisione, alla produzione o alla coproduzione di serie di successo trance (con HBO) e Dominio. E nel novembre 2018 ha firmato un accordo pluriennale con Apple per produrre contenuti per la sua piattaforma di streaming (termini esatti sconosciuti). Apple è una delle società che si dice sia interessata ad acquisire l’A24 a titolo definitivo.

Anche se l’azienda non è completamente fagocitata, la stabilità dei suoi dirigenti può essere scelta da giocatori più grandi. cavaliere verde Il regista Laurie già fatto drago domestico Per Disney ora sta lavorando al riavvio Peter Pan per loro.

Indipendentemente dal fatto che l’A24 possa “salvare il cinema”, la società ha dimostrato che c’è ancora appetito per film intelligenti e taglienti del tipo che faceva Hollywood. Ha lanciato una nuova generazione di registi e li ha messi in contatto con una nuova generazione di spettatori. Ma potrebbe essere saggio non affezionarsi troppo al mezzo in una scena di intrattenimento in cui un film può essere visto su un telefono cellulare e l’argomento di Twitter può diventare un film. La Terra sta cambiando e giocatori relativamente giovani come l’A24 dovranno cambiare con essa.

“The Green Knight” esce nelle sale americane dal 30 luglio e “Zola” nelle sale britanniche dal 7 agosto

Continua Tweet incorporato Su Twitter per ricevere prima le nostre ultime storie

READ  Scopri subito 10 delle proprietà più costose in vendita a Dubai