SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Combattenti talebani schiacciano la protesta delle donne in mezzo a barlumi di resistenza

“È dura”, ha detto. Eravamo sotto l’invasione dei talebani. Siamo sopravvissuti. Abbiamo resistito. La resistenza non si arrenderà e non soccomberà al terrorismo”.

Ha detto alla BBC che le voci su una vittoria dei talebani erano “infondate”. Ma ha ammesso che le condizioni nella valle erano dure, poiché i talebani hanno tagliato le linee telefoniche, internet e l’elettricità.

Non è stato possibile, dai rapporti concorrenti di entrambe le parti, ottenere una valutazione accurata delle rispettive posizioni militari. Per ora, dicono gli analisti, l’obiettivo principale degli insorti è tenere a bada i talebani fino alla fine di ottobre, quando le nevicate sulle montagne impediranno le operazioni militari, dando loro circa cinque mesi per rifornire le armi e possibilmente ottenere aiuti esterni.

I rapporti secondo cui la valle del Panjshir è caduta venerdì notte ha causato uno scontro a fuoco festivo dei talebani nella capitale, uccidendo almeno due persone. Il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, in seguito ha criticato la sparatoria e ha invitato i combattenti a “lodare Dio invece”.

È probabile che Mujahid venga nominato ministro dell’Informazione in un nuovo governo afghano la cui formazione è oggetto di indiscrezioni da giorni. La nomina della nuova struttura di governo è stata nuovamente posticipata sabato, ma sembra sempre più probabile che includa solo figure dei talebani. Ciò sarebbe in conflitto con i primi suggerimenti che il gruppo avrebbe raggiunto al di fuori dei suoi ranghi nel tentativo di apparire inclusivo.

Il ramo locale dell’ISIS, lo Stato Islamico nel Khorasan, o ISIS Khorasan, accusato del micidiale attentato all’aeroporto di Kabul il mese scorso, ha continuato a creare problemi ai talebani. Un alto funzionario di un’importante agenzia di soccorso occidentale a Kunduz ha riferito di una serie di uccisioni di membri talebani nell’ultima settimana di agosto, apparentemente da parte di elementi dell’ISIS-K, e persino dell’alzabandiera della bandiera dell’ISIS-Khorasan, che è stata successivamente abbattuta.

READ  Una guida per tutto quello che c'è da sapere

Il Pakistan, la cui agenzia di intelligence, Domestic Intelligence, o ISI, ha fornito finanziamenti e rifugio alla leadership talebana per due decenni, ha mostrato la sua mano sabato. Sia i media afghani che quelli pakistani hanno riferito che il capo dell’intelligence pakistana, il tenente generale Fayez Hamid, è volato nella capitale afghana per colloqui.