“Chi se ne frega?” – Scadenza

Adam Driver parla della sua carriera e di come non sia stato strategico nel prenotare il suo ruolo, lavorando invece istintivamente con grandi registi.

L'attore è apparso Senza intelligenza podcast, condotto da Jason Bateman, Sean Hayes e Will Arnett, in cui è emerso il tema di interpretare uomini italiani in due film. Driver interpreta Maurizio Gucci di Ridley Scott Casa Gucci ed Enzo Ferrari di Michael Mann Ferrari.

In vista del tour stampa per FerrariIl pilota è stato avvertito che inevitabilmente gli sarebbe stato chiesto se avrebbe giocato regolarmente con gli italiani.

“Quanti dicono: 'Quanti italiani…?' È così che ho lavorato”, ha detto Driver. “Ma io, sai, sono Ridley e Michael e loro sono alcuni dei migliori registi nella mia mente. Chi se ne frega che siano due italiani?

Chauffeur cita la prenotazione di ruoli come “un buon esempio di non essere così strategica come probabilmente avrei dovuto essere” con gli uomini italiani della sua vita.

Probabilmente ha finito per interpretare degli italiani, ha detto l'attore, aggiungendo: “Sono sorpreso da quanto viene fuori. È come “Hai una cosa” e io “Sono due!” Due italiani!' Solo due. Il giornalismo non è un luogo in cui ti impegni in conversazioni sfumate.

Ha continuato: “Sembra un’idea difficile. “Cosa c'è in Italia?” Insomma, con l'Italia c'entra poco, anche se mi piace. Riguarda Ridley Scott e Michael Mann e i loro progetti. L’Italia non è la prima cosa che ho in mente.

L'autista è diventato virale in precedenza per la sua risposta a un giornalista che lo aveva menzionato Ferrari Le scene dell'incidente sarebbero arrivate “presto”.

READ  Le 10 stacca batteria per auto del 2024: Scopri le Migliori Opzioni

“Vaffanculo, non lo so. Prossima domanda”, ha detto Driver ai giornalisti durante una sessione di domande e risposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto