SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Buone notizie dal Ministero della Gioventù in Italia

Tempo di studiare: 3 Minuti

Foto: Luca Piney / Unsplash

In questo passaggio della scorsa settimana, abbiamo guardato all’importanza delle famiglie e alla costruzione di legami nella fede come movimento chiave.

Dovrebbe essere chiaro ai più che questo lavoro è importante per il futuro della chiesa in Australia. La chiesa ha perso la giovinezza dai suoi ranghi per la parte migliore di un secolo. Questa realtà è chiara a tutti, che ha costituito una parte significativa delle discussioni della prima riunione dell’Assemblea Generale che si è conclusa nel fine settimana.

Parte del problema era che la chiesa in questo paese aveva relativamente poca analisi e pensiero profondo, perché si era verificata questa situazione e quindi come affrontarla. Un altro aspetto è la diffusa accettazione da parte della chiesa del modello di gestione pseudo-aziendale, che riflette il settore degli affari australiano – nel Ministero della Gioventù – l’impiego di individui che non si sono sviluppati bene nella loro fede, indipendentemente dai loro interessi comuni.

Dovrebbe essere chiaro perché questo è importante: preservare e poi coltivare la fiducia tra le famiglie e i giovani è importante per il nuovo vangelo. Senza uno staff ben formato l’atteggiamento sbagliato sarà più che un successo locale occasionale ea breve termine.

Ma ci sono buone notizie. Oggi in Italia sta crescendo una pastorale giovanile cattolica, centrata nella provincia settentrionale italiana della Lombardia, fondata nel 2002, ma si è progressivamente diffusa in altre parti del Paese. Questo è uno dei veri successi della Chiesa italiana.

Si chiama Oratorio e affonda le sue radici in San Don Bosco (1815-1888) e fondatore di San Filippo Neri (1515-1595) e delle Suore Canociane attraverso Matalena Gabriella de Canosa (1774-1835). Vale la pena notare che con circa 3000-3500 con sede in Lombardia ci sono ora circa 7.000 sermoni sparsi in tutto il paese. Sono circa 1500 nella sola Diocesi di Milano.

READ  Chi trae vantaggio dagli incendi in Italia? Come sempre - Mafia

Al centro della conversazione non ci sono troppe strutture o spazi fisici per le attività dei giovani: sono troppi. Il capo del Forum ortodosso italiano (FOI) ha dichiarato ai media cattolici australiani un decennio fa che sebbene strutture come cinema, campi da gioco, sale di intrattenimento e sale per gli insegnamenti religiosi siano importanti nei colloqui, i leader giovani e maturi sono importanti al centro. “E i giovani rispondono”, ha detto. “In questo momento, un milione e mezzo di giovani partecipano continuamente alle attività dell’Oratorio”.

Oltre ai bambini, ai giovani e agli studenti che frequentano regolarmente, si stima che circa 250.000 volontari (principalmente laici, sacerdoti e laici) siano costantemente e attivamente coinvolti, donando il loro tempo, energie e capacità educative. La caratteristica principale di ogni conversazione è la presenza quotidiana di cadetti, appassionati di sport, persone responsabili della manutenzione e della manutenzione della struttura.

È interessante notare che il numero di giovani italiani che partecipano alla gamma di attività religiose, sportive e sociali del centro di Otori è stimato intorno ai 3 milioni, tenendo conto che molti vanno e vengono con diversi gradi di impegno. Lo sviluppo e la portata delle attività dell’Oratorio ei numeri che vi partecipano sono stati posti dalla FOI sotto la guida episcopale della Conferenza Episcopale Italiana.

La FOI riunisce 40 o più leader del settore, in rappresentanza di associazioni ordinarie e religiose che gestiscono organizzazioni giovanili. Il suo scopo principale è monitorare i progressi all’interno di un’ampia gamma di discorsi e facilitare la fertilizzazione incrociata delle esperienze acquisite. Sebbene vengano utilizzati una varietà di metodi e approcci, un filo comune li trascende tutti: almeno una, ma spesso molte, parrocchie uniscono le forze per condividere lo spazio fisico e il personale per il loro lavoro giovanile.

READ  Coppa degli Stati Uniti 2021: il pericoloso gioco in ritardo della Nuova Zelanda mentre l'Italia chiede il vantaggio della Coppa degli Stati Uniti

La presenza dei sacerdoti è essenziale poiché l’intensa formazione alla fede, il culto e i rituali sono al centro della vita sermone, ma spesso i sacerdoti sono in secondo piano come risorse spirituali, consentendo ai laici di fare più lavoro. A Milano, la vittoria di Otori ha portato alla formazione della Coalizione Aquila e Priscilla, guidata interamente da laici. E alla base del loro successo c’è la percezione dei giovani che Orotori sono comunità di un tipo di fede che non hanno sperimentato da nessun’altra parte.

È stato detto che ciò che un uomo può fare, un altro può farlo. La dimensione, la portata e il successo della pastorale giovanile cattolica in Italia di Otori è qualcosa su cui chiunque nella chiesa in Australia dovrebbe chiedersi per scoprire cosa possiamo trovare – e le lezioni da usare bene qui.

Imparentato: