SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Bali riapre ai voli internazionali da 19 paesi approvati mentre i casi COVID diminuiscono dopo l’aumento delle vaccinazioni

Bali ha riaperto ai viaggiatori internazionali per la prima volta in oltre un anno.

È un grande passo per l’isola turistica indonesiana, che accoglie nuovamente i turisti.

I viaggiatori devono ora essere vaccinati, messi in quarantena in un hotel per cinque giorni e seguire rigorosi requisiti per i visti secondo le nuove regole di ingresso per i viaggiatori.

Ma le autorità hanno affermato che non erano previsti voli internazionali giovedì dopo che l’isola è stata aperta ai viaggiatori provenienti da 19 paesi.

“Siamo pronti e in attesa di voli internazionali”, ha detto il portavoce dell’aeroporto Tophane Yudestra.

Le autorità hanno affermato che l’aeroporto internazionale di Bali Ngurah Rai è ora aperto ai viaggiatori provenienti da 19 paesi, tra cui Corea del Sud, Cina, Giappone, Francia, Emirati Arabi Uniti, Dubai e Nuova Zelanda.

La riapertura parziale non ha incluso gli australiani, una delle principali fonti dei milioni di turisti che regolarmente affollavano l’isola prima della pandemia.

Luhut Binsar Pandjaitan, il ministro del governo che guida la risposta al COVID-19 a Giava e Bali, ha affermato che gli arrivi stranieri dovrebbero provenire da paesi che soddisfano i criteri dell’OMS, che includevano il controllo dei casi di COVID-19.

“Dobbiamo farlo con cautela perché dobbiamo stare all’erta”, ha detto Panjitan.

Il presidente indonesiano Joko Widodo ha attribuito la decisione di riaprire Bali all’alto tasso di vaccinazione.

Ha detto che più dell’80% della popolazione dell’isola è stata completamente vaccinata

Anche il numero di casi di COVID-19 nel paese è diminuito drasticamente.

L’Indonesia ha avuto circa 1.000 casi al giorno la scorsa settimana, dopo aver raggiunto un picco di circa 56.000 al giorno a luglio.

All’inizio della pandemia, il numero di turisti stranieri è diminuito di sei volte, da 6,2 milioni nel 2019 a solo 1 milione nel 2020.

Dopo lo scoppio dell’epidemia, 92.000 persone che lavoravano nel turismo hanno perso il lavoro.

I dati statistici dell’Indonesia hanno mostrato che l’economia dell’isola si è ridotta del 9,31% anno su anno lo scorso anno.

Spiaggia tropicale con vulcano che incombe sullo sfondo
Un imprenditore di Bali afferma che la pandemia ha distrutto il turismo.(Reuters: Nimas Lula)

Dopo aver chiuso l’isola a tutti i visitatori all’inizio della pandemia, Bali ha riaperto agli indonesiani di altre parti del paese a metà dello scorso anno.

Ma l’improvviso aumento dei casi a luglio, alimentato dalla formula Delta, ha svuotato ancora una volta le spiagge e le strade normalmente affollate dell’isola.

Le autorità hanno limitato le attività pubbliche, chiuso l’aeroporto e tutti i negozi, i bar, i ristoranti, le attrazioni turistiche e molti altri luoghi dell’isola. Ha riaperto ai viaggiatori nazionali in agosto.

In media, Sang Putuo Wippawa, direttore generale del Tanjung Sari Hotel a Bali, ha affermato che solo due delle sue 40 camere erano occupate e sperava che la riapertura avrebbe aiutato a riportare il tasso di occupazione alla normalità.

“Questa malattia ha colpito l’economia locale… Siamo molto entusiasti di accogliere gli ospiti stranieri osservando i protocolli sanitari”.

Complessivamente, 59,4 milioni della popolazione indonesiana di 270 milioni sono stati completamente vaccinati e altri 43,2 milioni sono stati parzialmente vaccinati.

L’Indonesia ha confermato oltre 4,2 milioni di casi e 142.811 decessi per COVID-19, la percentuale maggiore nel sud-est asiatico.

Bhutto Astawa, capo del Bali Tourism Bureau, ha affermato che i voli non sono arrivati ​​dopo l’apertura perché le compagnie aeree avevano bisogno di tempo per programmare i loro voli per Bali.

Ha aggiunto che i turisti hanno anche bisogno di tempo per organizzare documenti di viaggio come biglietti, assicurazioni e test antivirus, nonché alloggi per una quarantena di cinque giorni.

Si aspettava che i nuovi visitatori iniziassero ad arrivare all’inizio di novembre.

ABC / filo

READ  Gli astronauti cinesi indossano tute spaziali di "nuova generazione" per una passeggiata spaziale di sette ore