SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Aung San Suu Kyi chiede una riduzione dei tempi in tribunale a causa della sua salute “stressata” | Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi ha chiesto che le sue udienze in tribunale si tengano ogni due settimane invece che ogni settimana per motivi di salute, secondo il suo avvocato, come udienze per una serie di Spese legali Continuano le cause intentate contro di lei dal Consiglio militare del Myanmar.

La 76enne, che deve rispondere di accuse che vanno dalla corruzione al possesso illegale di radio, ha chiesto il cambiamento, dicendo: “Ha dovuto passare tutti i giorni della settimana in tribunale fino a quando la sua salute non sembrava logora”, ha detto il suo avvocato Khin Maung Zaw. . nella situazione attuale. Il giudice ha detto che prenderà una decisione la prossima settimana.

Il leader deposto del Myanmar, detenuto dal golpe militare del 1 febbraio, Ha saltato l’udienza in tribunale il mese scorso a causa di vertigini causate dalla cinetosi, anche se il suo team legale ha detto all’epoca che non era pericoloso.

Khin Maung Zaw ha detto a Reuters che la salute di Aung San Suu Kyi non era un problema e che non soffriva di una malattia o di una malattia specifica, ma stava affrontando la stanchezza dovuta alle apparizioni in tribunale. “È stanca. Alla sua età, non è conveniente sedersi per le udienze tutti i giorni della settimana… Non è una condizione preoccupante. È solo stanca”.

Mentre le udienze continuano, aumentano gli allarmi sulla situazione umanitaria in tutto il paese. Il colpo di stato di febbraio, ferocemente osteggiato dall’opinione pubblica, ha causato il crollo dei servizi sanitari, paralizzato banche e lasciato fuori dalla scuola milioni di bambini. Accanto alla pacifica campagna di disobbedienza civile, il conflitto tra l’esercito e gli oppositori del golpe si è intensificato, riversandosi in aree precedentemente stabili.

READ  Momento terrificante Due donne cadono da un'amaca sul bordo di una scogliera di 1.830 metri quando una catena si spezza
Il colpo di stato di febbraio ha causato il crollo dei servizi sanitari, paralizzato banche e ha lasciato milioni di bambini senza scuola.
Il colpo di stato di febbraio ha causato il crollo dei servizi sanitari, paralizzato banche e ha lasciato milioni di bambini senza scuola. Foto: Agenzia per la protezione dell’ambiente

ehm BirmaniaSecondo Save the Children, 206.000 persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case, inclusi 76.000 bambini. L’ente di beneficenza ha avvertito che molti si stanno rifugiando nei boschi sotto la pioggia torrenziale senza cibo a sufficienza.

Secondo le Nazioni Unite, nello stato di Kayah, nel sud-est del Myanmar, uno dei più colpiti, circa 22.000 persone sono fuggite dalle loro case solo nell’ultimo mese. Quasi 80.000 persone sono attualmente sfollate nello stato.

“Le famiglie vivono di niente, condividendo un solo pasto al giorno tra sei o sette persone. I bambini stanno già morendo di fame e presto inizieranno a soccombere a malattie e malnutrizione”, ha affermato Save the Children in una nota.

Le proteste dilagano in Myanmar per opporsi al golpe e sostenere Aung San Suu Kyi - video
Le proteste dilagano in Myanmar per opporsi al golpe e sostenere Aung San Suu Kyi – video

Le Nazioni Unite stimano che 3 milioni di persone in tutto il paese hanno bisogno di aiuti umanitari, rispetto a 1 milione prima del golpe. Tuttavia, l’accesso delle agenzie di aiuto è molto limitato. Secondo Save the Children, gli sfollati dipendono invece dalle donazioni delle comunità locali.

La scorsa settimana, António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, ha dichiarato: avvertire di “Un numero crescente di segnalazioni secondo cui i partner umanitari sono presi di mira o minacciati dalle forze di sicurezza e che ostacoli burocratici sono stati messi sulla loro strada”.

Guterres ha detto in un rapporto inviato all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, che ha avvertito di “un rischio reale di conflitto armato su larga scala”.