Aston Martin traccerà il proprio percorso dei veicoli elettrici

Aston Martin Formerai il tuo percorso progettuale Futuri modelli di batterie elettricheSecondo il direttore del design Miles Nurnberger.

Scorso Aston Martin DB12 I modelli Vantage sostengono il ritorno della tradizionale griglia a bocca larga dell'Aston Martin, ma Nurnberger afferma che le diverse esigenze dei veicoli elettrici e il bilanciamento dell'aerodinamica con minori esigenze di raffreddamento non significa che le future auto elettriche Aston avranno semplicemente una “faccia” vuota.

“Ci sono parecchi posti in cui puoi andare, ma avrà comunque una bella griglia e non sarà di plastica nera”, ha detto Nurnberger Auto Sales.

“Cerchiamo di essere chiari: con i veicoli elettrici ad alte prestazioni, possono ancora esserci requisiti di raffreddamento. Ci sono certamente ancora requisiti aerodinamici. Non abbiamo paura di preservare la nostra rete e mantenerla incontaminata”, ha affermato.

“Sì, questa autenticità potrebbe avere un pregiudizio diverso [to it] Ma non abbiamo paura.

Nurnberger contesta le critiche secondo cui l’attuale design dei veicoli elettrici è pigro, ma suggerisce che i marchi dovrebbero rimanere fedeli ai loro valori estetici nella transizione verso i veicoli alimentati a batteria.

“Ci sono molte aziende che progettano auto elettriche, buona fortuna a loro. Ciò che non hanno è un ricco patrimonio e non hanno l'innovazione e le prestazioni per guidarle.

“L’importante in tutto questo è rimanere nel contesto, restare autentici”.

Il nuovo Vantage fornisce collegamenti inconfondibili a DB5 E anche altre auto d'epoca Aston del passato, e Nurnberger ha lasciato intendere che le future auto elettriche dello storico marchio britannico faranno lo stesso.

“Abbiamo una storia meravigliosa che può dirci come andare avanti… e come creare una nuova storia”, ha detto.

READ  Never Never di SA ha ottenuto una sovvenzione per distillare il gin spaziale per la prima volta in assoluto

“Progettare un'auto elettrica solo per il gusto di farlo non è la cosa giusta per noi. Siamo fiduciosi che troveremo la nostra strada”, ha affermato Nurnberger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto