SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Almeno 13 persone sono morte e tre ferite in un incidente con la funivia italiana

Scritto da Julia Secrets

ROMA (Reuters) – Almeno 13 persone sono rimaste uccise e tre gravemente ferite domenica quando una funivia che collega il Lago Maggiore italiano a una vicina montagna delle Alpi è caduta a 20 metri da terra, hanno detto funzionari locali e soccorritori.

La Funivia Stresa-Mottarone porta turisti e gente del posto dalla cittadina sul Lago Maggiore, a circa 1.400 metri sul livello del mare, alla vetta del Monte Mottarone in 20 minuti.

“Siamo a pezzi, soffriamo”, ha detto all’emittente nazionale Marcella Severino, sindaco di Stresa, mentre il presidente del Consiglio Mario Draghi ha espresso il cordoglio alle famiglie delle vittime “con un pensiero speciale” per i bambini feriti.

Severino ha detto che l’incidente è avvenuto mentre la funivia stava risalendo la montagna, con la cabina che cadeva di circa 20 metri e rotolava più volte lungo i ripidi pendii prima di essere fermata dagli alberi.

Ha aggiunto che le persone che fanno un’escursione in montagna hanno sentito un forte sibilo poco prima dell’incidente, aggiungendo che si credeva che la ragione di ciò fosse un cavo rotto.

Il Soccorso alpino italiano ha detto che la chiamata è arrivata poco dopo mezzogiorno (1000 GMT), aggiungendo che la funivia si era “rotta” nella foresta e due bambini sono stati portati in elicottero in un ospedale pediatrico nella vicina città di Torino.

Severino ha raccontato a Sky TV che alcune delle vittime sono state trovate intrappolate all’interno dell’auto, mentre altre sono state scaricate nel bosco. Ha aggiunto che una persona gravemente ferita è stata portata in ospedale in elicottero.

Ha detto che i medici legali hanno iniziato a identificare le vittime, compresi gli stranieri, senza fornire ulteriori dettagli.

READ  Il Solshire esce per finire le semifinali contro un volto familiare, Sports News

Il portavoce dei vigili del fuoco Luca Curry ha detto che non è chiaro quante persone ci fossero sulla funivia.

“Le nostre squadre stanno ancora recuperando i corpi”, ha aggiunto Curry.

‘È difficile da credere’

L’ascensore Stresa-Mottarone ha riaperto solo di recente a seguito della graduale revoca delle restrizioni imposte al Coronavirus.

Il picco del Mottarone è popolare tra i turisti per le sue viste panoramiche sul Lago Maggiore e le sue pittoresche isole e per il paesaggio alpino circostante.

Il servizio di funivia è stato aperto per la prima volta nell’agosto 1970 dopo quasi tre anni di lavoro per sostituire una ferrovia a cremagliera, dice il suo sito web.

Il sistema a doppio cavo è diviso in due, poco più di due chilometri tra Stresa e Albino e altri tre chilometri tra Albino e Mutaron. Ha aggiunto che si compone di due vetture – in due direzioni successive – ciascuna che trasporta fino a 40 passeggeri.

Severino ha detto che negli ultimi anni sono stati effettuati importanti lavori di manutenzione, incluso il cambio del cavo.

“Tutto questo è difficile da credere”, ha detto.

(Preparato da Julia Segreti; Montaggio di Eileen Hardcastle e Alexander Smith)