SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Ajumbe: i prestiti alla Nigeria espanderanno l’economia e creeranno posti di lavoro, Nigeria – The Guardian Nigeria News – Nigeria e notizie dal mondo

Il prof. Vitalis Oryekiz Agombe, leader della All Progressives Conference (APC), afferma che non c’è motivo di preoccuparsi del livello di indebitamento della Nigeria nei confronti delle nazioni creditorie del mondo.

L’ex commissario statale dell’Imo per l’informazione e poi commissario per le entrate generate internamente e le questioni pensionistiche, ha osservato che, nonostante i prestiti, la Nigeria non è tra i primi mutuatari al mondo.

Ajmbe, che ha elogiato i recenti prestiti dell’amministrazione guidata da Bukhari per finanziare progetti di capitale nel paese, ha sostenuto che la misura era in tandem con le migliori pratiche internazionali.

Parlando ai giornalisti ad Abuja, il leader del Nepali Congress Party ha osservato che “la Nigeria non è tra i paesi più indebitati al mondo.

È solo il numero 8 in Africa per la Cina con 4,8 miliardi di dollari, mentre alcune persone pensano che la Cina potrebbe ricolonizzare la Nigeria a causa del nostro debito. Ogni paese sviluppato e in via di sviluppo del mondo vive di prestiti”.

Rivelando le caratteristiche del debito dei paesi africani, Agombe ha affermato che Angola, Etiopia e Kenya sono i tre maggiori paesi africani con i tassi di debito più elevati rispettivamente di 25 miliardi di dollari, 13,5 miliardi di dollari e 7,9 miliardi di dollari.

Ha elencato altri nomi tra cui la Repubblica del Congo ($ 7,5 miliardi), il Sudan ($ 6,4 miliardi), lo Zambia ($ 6,5 miliardi), il Camerun ($ 5,5 miliardi), la Nigeria ($ 4,8 miliardi), il Ghana ($ 3,5 miliardi) e la Repubblica Democratica del Congo (3,4 miliardi di dollari). .

Agumpi ha anche presentato un rapporto su 20 paesi sviluppati, che sono i paesi più indebitati al mondo.

READ  AMP da dividere; ASX scivola dopo il crollo di Wall Street sulle preoccupazioni fiscali di Biden

Secondo lui, sono: gli Stati Uniti d’America (18,286 trilioni di dollari), il Regno Unito (7499 trilioni di dollari), la Francia (5.250 trilioni di dollari), la Germania (5084 $), i Paesi Bassi (4124 trilioni di dollari), il Lussemburgo (3900 trilioni di dollari). ($3408 trilioni), Italia ($2.285 trilioni), Irlanda ($2.236 trilioni), Spagna ($2.036 trilioni), Canada ($1.791 trilioni), Svizzera ($1.699 trilioni) di dollari), Australia ($1.563 trilioni), Cina ($1.437 trilioni), Hong Kong ($ 1.416 trilioni), Singapore ($ 1.300 trilioni), Belgio ($ 1194 trilioni) e Svezia (938 $ 6 miliardi), Austria ($ 629 miliardi) e Norvegia ($ 623 miliardi).

Ha notato che il prestito in corso da parte del governo federale non è fuori luogo, ma sarà diretto a finanziare progetti ferroviari, costruzione di strade e riabilitazione in tutto il paese, oltre a stimolare enormi opportunità di lavoro per milioni di nigeriani, che secondo lui amplieranno l’economia .

“Negli anni a venire, i nigeriani apprezzeranno la visione e la missione dell’amministrazione Buhari quando la spesa per i prestiti inizierà a dare risultati”, ha affermato Agumbe.

Ha consigliato ai nigeriani di essere pazienti con il governo guidato da Buhari e di non criticare negativamente ogni passo positivo per ripristinare l’economia.