SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Aiutaci ad aiutare l’Europa a riprendersi, i leader delle banche dicono ai responsabili politici

Due dei banchieri più influenti d’Europa hanno inviato un messaggio potente a politici e autorità di regolamentazione durante l’evento OMFIF del 15 giugno. Sia Jean Le Maire, presidente di Bnp Paribas, sia Christian Swing, ceo di Deutsche Bank, hanno affermato che le loro banche e il settore nel suo insieme sono pronti e disposti ad assistere in tutti gli aspetti della ripresa europea a lungo termine dal Covid-19. Ma la sua capacità di farlo rimane limitata dalla mancanza di progressi su questioni critiche come i mercati dei capitali e l’unione bancaria, nonché da un approccio normativo molto più severo di quello con cui devono fare i conti i loro colleghi negli Stati Uniti e in Asia.

Lemierre e Swing stavano parlando Conferenza AFME / OMFIF sull’integrazione finanziaria europea. “Nei prossimi cinque anni assisteremo a una trasformazione dell’economia europea in verde e le banche devono contribuire a tale trasformazione”, ha affermato Swing. Ma non possono farlo solo prestando, poiché attualmente l’80% del fabbisogno finanziario dell’UE proviene dalle banche. Abbiamo bisogno di mercati dei capitali più profondi, quindi l’unione dei mercati monetari e delle banche è cruciale. Abbiamo visto dei progressi, ma non abbastanza. Il Green Deal può avvenire solo attraverso la CMU.

Lumiere ha affermato che l’unione delle telecomunicazioni e quella bancaria vanno di pari passo e che l’aumento della cartolarizzazione è stato fondamentale per fornire il capitale necessario per aiutare la ripresa economica in Europa. “Non possiamo continuare ad aumentare gli impegni di capitale verso le banche quando c’è un urgente bisogno di finanziamenti nell’economia”, ha detto. Dobbiamo essere in grado di trasferire buoni attivi dai bilanci delle banche agli investitori, come fanno negli Stati Uniti, attraverso la cartolarizzazione. Questo mobiliterà i risparmi dell’Europa.

READ  Westfield Pharmacy, Woolworths e Sunshine Coast sono elencati come siti di esposizione

Entrambi i banchieri hanno lamentato la mancanza di progressi o ostacoli in altre parti del panorama normativo. Swing ha affermato che l’impatto di Basilea 3 aggiungerebbe circa il 25% alla base di capitale di Deutsche: “Se stiamo combattendo la pandemia e ricostruiamo meglio, sembra sbagliato prendere parte del carburante che le banche possono fornire”. Ha anche criticato il Fondo unico per la soluzione, istituito dopo la crisi finanziaria e finanziato dalle banche, che mira a fornire uno strumento di salvataggio di emergenza per le banche. La SRF ha attualmente più di 40 miliardi di euro e mira a raggiungere i 70 miliardi di euro entro il 2023.

Il Fondo strategico di credito è stato lo strumento giusto nel 2016. Ma portarlo a 70 miliardi di euro avrà un impatto sui bilanci delle banche. Perché dovremmo chiedere alle banche di continuare a contribuire di più quando possiamo usarle per allocare più capitale per lavorare nell’economia”, ha affermato la sarta.

Lemierre ha anche criticato la SRF, poiché ostacola la potenziale attività di fusione e acquisizione tra le banche europee. Il caso peggiore è se il fondo viene utilizzato per sostenere banche insostenibili. Vogliamo un sistema bancario efficiente e ben capitalizzato in grado di finanziare l’economia? O sosteniamo le carenze delle banche che non possono operare sul mercato?

Entrambi i banchieri pongono un’importante domanda di base ai regolatori: la loro funzione principale è prevenire il fallimento delle banche o incoraggiare le banche a dare un contributo positivo all’economia?

Lemierre ha affermato che la svolta verde è un ottimo esempio di dove può verificarsi quest’ultimo approccio. “Le banche sono lì per agire per rendere l’economia più verde”, ha detto. Dobbiamo essere responsabili. Abbiamo bisogno di standard, abbiamo bisogno di misurazioni. Abbiamo bisogno di creare un quadro globale comune che ci permetta di collaborare piuttosto che competere. Lemierre ritiene che l’Unione europea abbia assunto un ruolo guida nell’agenda verde e che i suoi quadri debbano costituire la base dell’ordine globale.

READ  Gli acquirenti cercano fasce di prezzo più alte

Ma il capo del BNPP era preoccupato per l’attuazione delle nuove regole patrimoniali relative alle attività di commercio all’ingrosso delle banche. I risultati di una revisione di base della storia degli scambi da parte del Comitato di Basilea dovrebbero essere effettuati nel 2022.

“L’FRTB dovrebbe essere implementato allo stesso modo e allo stesso tempo su entrambe le sponde dell’Atlantico”, ha affermato Le Maire. Se andiamo in Europa prima o più duramente, sarebbe ovviamente una cattiva decisione da parte dei responsabili politici. È tempo di adottare il nostro approccio normativo nel modo giusto. Dobbiamo finire l’ordine del giorno.

Lemierre potrebbe dover aspettare più di quanto spera. POLITICO ha riferito che i piani per un sistema europeo di assicurazione dei depositi sono stati sospesi dopo che i funzionari di Germania e Italia non sono riusciti a concordare il livello di debito sovrano che le banche potrebbero detenere nei loro bilanci.

L’azienda di cucito ha fatto una svolta nelle fortune di Deutsche Bank da quando è diventata CEO nel 2018, cosa che molti pensavano fosse improbabile. Deutsche è tornata alla redditività nel 2020 nonostante la pandemia. In effetti, ha rivelato che Deutsche ha beneficiato dell’attenzione al business internazionale di molti dei suoi grandi clienti tedeschi, che operavano quasi a pieno regime durante la crisi di Covid-19 per soddisfare la domanda globale anche se le vendite nazionali sono state colpite.

Le cuciture hanno offerto una prospettiva fiduciosa, osando persino suggerire che Deutsche fosse pronta a diventare ancora una volta un concorrente nell’investment banking globale. L’Europa ha bisogno di un sistema bancario in grado di supportare i propri clienti e aiutarli a competere a livello globale. La CMU è cruciale in questo: può guidare il panorama bancario, creando banche europee globali che soddisfano le esigenze dei loro clienti.

READ  Qantas ha la sua sede principale a Sydney, Jetstar, a Melbourne

Tailor ha descritto la svolta di Deutsche – ripulire il suo bilancio, mantenere il privilegio del cliente, la disciplina dei costi e l’efficienza del rischio – come metterla in una posizione “in cui possiamo competere con le banche globali. Abbiamo un’opportunità.

In altre parole: dateci una possibilità.

Clive Horwood è caporedattore e vicepresidente esecutivo di OMFIF.