Aggiornamento delle notizie in tempo reale sull’Australia Covid: Victoria registra 1.420 casi, 11 decessi mentre l’anno 12 torna a scuola; Il Nuovo Galles del Sud registra 594 feriti e 10 morti | Notizie dall’Australia

Queensland primo Anastasia Balachchuk Ha difeso il sistema sanitario del suo governo durante la crisi del “codice giallo” in tutti gli ospedali, affermando che tutti gli stati e i territori sono sottoposti a pressioni simili, riporta l’AAP.

Il North Queensland martedì si è unito al resto dello stato nell’emettere un codice giallo ai suoi più grandi ospedali, con avvertimenti a Mount Isa, Townsville, Cairns e Mackay mentre sono alle prese con livelli di capacità senza precedenti.

Martedì, è stato riferito che a settembre sono stati emessi 31 codici gialli agli ospedali quando i letti hanno iniziato a esaurirsi e le ambulanze hanno dovuto deviare verso altri dipartimenti di emergenza.

Il primo ministro insiste sul fatto che il problema non riguarda solo il Queensland mentre la nazione si prepara a riaprire i confini a causa del continuo impatto del Covid-19.

In una lettera congiunta alla sua controparte federale Greg Hunt, otto ministri della salute statali e territoriali hanno chiesto finanziamenti aggiuntivi immediati al Commonwealth per alleviare la pressione in corso sui sistemi sanitari.

“Questo è il motivo per cui stiamo mettendo così tanto impegno nella preparazione dei nostri ospedali, ed ora è il momento di una maggiore cooperazione tra il Commonwealth e gli stati, ed è esattamente ciò che i ministri della salute hanno fatto scrivendo questa lettera”, ha detto Palaszczuk mercoledì.

“Stai vedendo molta pressione in molti ospedali in tutto il paese. Questo non è un problema esclusivo del Queensland. Quasi ogni altro primo ministro sta sollevando questo problema nel gabinetto nazionale.

“Questo è un problema di interesse nazionale”.

Il primo ministro ha affermato che il piano di riapertura del Queensland rimane dipendente dalla modellazione del Doherty Institute in tandem con il piano nazionale, ma non è stata fissata alcuna data con il 48,89% dell’intera popolazione dello stato vaccinata.

READ  siamo fritti! La NASA avverte del riscaldamento globale

L’Australian Medical Association nel Queensland afferma che sono necessarie ulteriori misure negli ospedali statali prima che i confini interstatali possano riaprire.

L’organizzazione ha formato una tavola rotonda di 10 membri di specialisti di emergenza, chirurghi e medici per sviluppare un percorso fuori dalla crisi delle ambulanze del pronto soccorso.

“La salute delle nostre comunità dipende da un nuovo approccio”, ha affermato il presidente di Amaq Professor Chris Berry Lei disse.

“Questo gruppo ha una miriade di idee per sistemare operazioni e sistemi ospedalieri inefficaci; ciò di cui abbiamo bisogno ora è leadership, finanziamenti e collaborazione per trasformare le idee in realtà”.

Ma il leader dell’opposizione di stato David Crisavoli Dice che il governo statale deve assumersi la responsabilità della sua inazione.

“È semplicemente fuori controllo. C’era una volta, il giallo nel simbolo del tempo era qualcosa che attirava l’attenzione della gente comune, perché erano straordinari”, ha detto mercoledì.

“Ormai abbiamo fatto una media di più di uno al giorno nell’ultimo mese. Prendi ospedali, anche zero, perché è inevitabile che a un certo punto il Covid ci visiti alla grande.

“Prendetevi delle responsabilità e risolvete una crisi creata da voi stessi che esiste da più di mezzo decennio. La crisi sanitaria nel Queensland è reale e colpirà le famiglie reali se non si farà qualcosa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto