Workshop Graphic Novel G.Guida Feb2018ATTUALITA' Notizie 

Successo per il workshop di Graphic novel “Michelangelo la parete perfetta”

Workshop Graphic Novel G.Guida Feb2018Si è svolto con un notevole successo presso l’auditorium del MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, la presentazione del graphic novel “Michelangelo. La parete perfetta” (Round Robin, Roma, 2017), collana ’Bolina’, di Giuseppe Guida e Giuseppe Cesaro, con copertina di Claudio Villa.
Contestualmente, nel corso della mattinata, il disegnatore Giuseppe Guida e la responsabile del lettering ed esperta di linguaggio del Fumetto, Francesca Capone, hanno tenuto un workshop  sul lavoro di realizzazione del graphic novel dedicato a Michelangelo. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di San Severo, ha visto l’attenta partecipazione di cinque classi provenienti dal Liceo Polivalente Statale ‘E. Pestalozzi’ diretto dalla dott.ssa Isabella de Finis. Nello specifico le classi coinvolte sono state: II ARA, III ARA, IV AAF e IV AAA dell’indirizzo Liceo Artistico e III SAA del Liceo Scientifico, Scienze Applicate, accompagnati dai docenti R. Pisante, R. Di Nauta, C. Donnanno, P. Cinquepalmi, A. Pollice e A. Pistillo. Referente del progetto la prof.ssa Maria Antonietta D’Amico. La mattinata è stata aperta dai saluti istituzionali dell’avv. Simona Venditti, Assessore alla Pubblica Istruzione, e della dott.ssa Elena Antonacci, direttrice del MAT Museo dell’Alto Tavoliere.
“Il graphic novel “Michelangelo. La parete perfetta” nasce – dichiara l’Assessore Venditti – nell’ambito del progetto ART&BALLONS, che ha come enti promotori l’ANISA (Associazione Nazionale Insegnanti Storia dell’Arte) ed il MIUR, ed è il primo volume della collana dedicata alla Storia dell’Arte a Fumetti della casa editrice di Roma “Round Robin”. ARTE&BALLONS è un progetto rivolto a studenti e docenti della Scuola Secondaria di Secondo Grado e intende proporsi come esperienza pilota volta a promuovere sperimentazioni didattiche per valorizzare l’insegnamento della storia dell’arte e dell’educazione al patrimonio artistico attraverso la narrazione e la creatività dei giovani, in collaborazione con Enti Museali, Istituti Scolastici ed Imprese Culturali”.
Circa 150 ragazzi tra i 15 ed i 18 anni hanno partecipato, nella sede del MAT, sicuramente non in maniera passiva. Durante il workshop sono stati trattati numerosi argomenti: il Fumetto e la Storia dell’Arte; il linguaggio del Fumetto costruito per restituire attraverso la nona arte la semplicità per conoscere uno dei più grandi artisti italiani come Michelangelo Buonarroti; lo Storyboard e gli studi degli ambienti (Roma, Ponte Sisto, il Vaticano); lo studio dei personaggi (Michelangelo, Tommaso, il Papa); le tecniche di realizzazione del Graphic Novel ed i materiali utilizzati quali gli acquerelli; la struttura del  Graphic Novel e la sceneggiatura del volume ‘Michelangelo. La parete perfetta’. Sono state inoltre proiettate ed analizzate alcune tavole del Graphic Novel.
In più di un’occasione gli autori hanno fatto riferimento al grande fumettista Andrea Pazienza e, per la tecnica dell’acquerello utilizzata nel Graphic Novel ‘Michelangelo. La parete perfetta’, anche al padre di Andrea, il grande acquerellista Enrico Pazienza, che ha costituito per il figlio il contesto artistico primario in cui è nata e si è sviluppata la grande arte geniale di PAZ. Molto vivace il workshop, che non ha deluso le attese né dei giovani, né degli insegnanti presenti: non si è svolto affatto come una lezione ex cathedra, ma come un dialogo continuo tra il disegnatore Giuseppe Guida, Francesca Capone, che ha curato i testi, e gli allievi, moderatore Antonello Vigliaroli, operatore culturale del MAT.
Giuseppe Guida ha anche esemplificato, con dei live painting, il suo discorso. L’interesse dei ragazzi verso il linguaggio del Fumetto di per sé ed anche come strumento per imparare la Storia dell’Arte è stato dimostrato dalle numerose domande rivolte agli autori del workshop. Al termine i ragazzi hanno chiesto che l’anno prossimo si possa svolgere in museo un progetto di Alternanza Scuola-Lavoro interamente dedicato a questo genere. Non sono mancati i riferimenti a Manara che ha illustrato Caravaggio e ad altri graphic novel che trattano anche temi sociali, come ‘Scampia Storytelling’ dello stesso Giuseppe Guida.
“L’iniziativa tenutasi in museo – aggiunge l’Assessore ai Servizi Museali avv. Celeste Iacovino – rientra nella programmazione pluriennale del MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, attuata anche attraverso il Dirigente ai Servizi Museali, dott. Donatantanio Demaio. E’ una programmazione che prevede attività di promozione del fumetto e del suo linguaggio anche con il centro di documentazione SPLASH! Archivio ‘Andrea Pazienza’, sezione del museo, ed ha rappresentato il primo appuntamento organizzato dal Comune di San Severo nell’ambito delle celebrazioni legate al trentennale della scomparsa del poliedrico artista Andrea Pazienza”.
Il workshop si è concluso con la visita di ‘Splash! Archivio Andrea Pazienza’ e con momenti di confronto tra la tecnica tradizionale del Fumetto e quella che prevede l’uso della tavoletta digitale. I ragazzi hanno sopratutto apprezzato la connotazione di un museo, aperto ai giovani ed ai loro linguaggi, tanto da chiedere alla Direzione del museo ulteriori approfondimenti futuri sui linguaggi grafici caratterizzati dall’immediatezza della comunicazione propria della loro età.
Ancora una volta il MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo si è dimostrato, attraverso la lungimiranza di chi vi lavora e degli amministratori che investono in competenze di alto livello, un museo al passo con i tempi, capace di intercettare ogni tipo di pubblico, non escluso quello più difficile da raggiungere, il pubblico degli adolescenti, mettendo in atto sperimentazioni che accorciano le distanze tra l’Arte ed i giovanissimi e creano addirittura processi di identificazione, che si traducono in una ricerca di inclusione dei giovani nei contesti culturali cittadini.
Ricordiamo che Giuseppe Guida è responsabile e docente della Scuola di Fumetto Inkiostro di Foggia. Dopo diverse collaborazioni con ComicOut, Dylandogofili, Verticalismi, ha disegnato  per Primiceri Editore; la sua opera “Arno Kowalsky 4.0” è stata premiata nel 2012 al Fullcomics di Milano come Miglior Graphic Novel. Nel 2015 ha pubblicato per Notes edizioni la Graphic Novel per ragazzi ‘Scampia Storytelling’. È in uscita la sua ultima Graphic Novel per Edizioni Inkiostro “Zilf”. Guida è inoltre dal 2015 direttore artistico del ‘Festival del Nerd’, manifestazione dedicata al fumetto e al mondo nerd alla quale il Comune di San Severo con il MAT è ospite fin dalla prima edizione.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: