ATTUALITA' Notizie 

Street Art, tempo di bilanci: quanti gli iscritti all’albo e quali opere sono state realizzate?

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

di Ciro Mancino

Che fine hanno fatto gli spazi da destinare agli artisti per esprimere la propria arte su muri o pannelli in aree appositamente individuate dall’Amministrazione Comunale? Quanti si sono iscritti all’albo dei writers predisposto dal Comune attraverso un avviso pubblico con il rilascio di un tesserino di riconoscimento che abilita all’esercizio sugli appositi spazi murari destinati all’iniziativa e compresi nell’apposito elenco? Sono in molti a chiederselo mentre la città continua a riempirsi di scritte che imbrattano muri privati ed aree pubbliche. Era luglio 2017 quando l’Amministrazione guidata dal Sindaco Francesco Miglio approvava il regolamento e l’istituzione dell’albo, due strumenti innovativi, utili per abbellire le aree della città. A distanza di un anno, però, è tempo di bilanci. Quanti sono stati gli iscritti? Quali zone sono state individuate? Le attività di street art sono state iniziate e successivamente completate? Le opere d’arte, eventualmente finite, hanno avuto riscontri positivi dai cittadini? “Intendiamo riconoscere la street art come nuova espressione creativa dei giovani – dicevano da Palazzo Celestini – valorizzandone le varie forme espressive, consentendone lo svolgimento nell’ambito del territorio urbano e creare un rapporto costruttivo tra i giovani e le istituzioni pubbliche”. E’ stato effettivamente così?

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: