municipioATTUALITA' Notizie 

Sottoscritto l’accordo di programma “Contrasto al disagio e alla dispersione e costituzione dell’osservatorio sul benessere dei giovani”.

municipioE’ stato sottoscritto l’accordo di programma “Contrasto al disagio e alla dispersione e costituzione dell’osservatorio sul benessere dei giovani”  tra il Comune di San Severo, i suoi servizi territoriali (Ufficio di Piano – Pubblica Istruzione – Servizi Sociali – Comando Polizia Locale), gli istituti scolastici cittadini e l’UODP – Unità Operativa di Prevenzione, Dipartimento Dipendenze Patologiche DDP della Asl Foggia.
“E’ un risultato importante – afferma l’Assessore alle Pubblica Istruzione e Politiche Sociali, Simona Venditti -, un’azione sulla quale quest’Amministrazione Comunale sta lavorando da tempo. E’ importante intervenire oggi sui sistemi educativi e le scuole rappresentano, in questo senso, un primo luogo di frontiera essenziale per la sana e corretta crescita dei ragazzi. Con l’accordo di programma proviamo ad invertire la rotta per non intervenire solo nel momento in cui il disagio è ormai conclamato ma costruendo azioni di prevenzione e formazione. Valorizzando e mettendo a sistema anche buone prassi ed esperienze che si stanno consolidando nelle nostre scuole come la Peer-education. Sento di esprimere anche grande soddisfazione per la costituzione dell’osservatorio sul benessere dei giovani. Finalmente ci dotiamo di strumenti di valutazione, di analisi, di monitoraggio e che, grazie all’azione del costituendo GPS (Gruppo Stabile di Progettazione) con i rappresentanti delle scuole e dei servizi firmatari dell’accordo, potrà elaborare interventi in un ottica di programmazione integrata e di rete, rendendo più efficaci le azioni poste in essere”.
Il Patto sottoscritto intende valorizzare i percorsi esistenti di promozione della salute già in svolgimento sul territorio, recependo l’accordo di rete sottoscritto tra le scuole e la UOP del DDP, recependo altresì le metodologie di lavoro poste in essere e basate principalmente sullo sviluppo dei fattori di protezione dal disagio e sulla prevenzione dei fattori di rischio. I soggetti firmatari si impegnano quindi a sviluppare strategie integrate e inter istituzionali per valorizzare/promuovere (in ambito scolastico ed extrascolastico) le capacità personali dei giovani, in termini di autostima, autoefficacia, resilienza. L’osservatorio  avrà come obiettivi a cui il presente accordo tende a raggiungere: conoscere le diverse forme di disagio infantile/giovanile correlabili ad eventuali condizioni di maltrattamento o di disagio grave non ascrivibile a fasi del normale percorso evolutivo del bambino/ragazzo; acquisire elementi conoscitivi per rilevare tempestivamente, riconoscere e segnalare i sintomi indicativi di una possibile condizione di maltrattamento/abuso o di disagio grave; migliorare  le  competenze  e  individuare  le  strategie  necessarie  alla  gestione  delle  emozioni suscitate dall’impatto con il fenomeno; facilitare la collaborazione, la condivisione e il confronto all’interno del contesto scolastico e il collegamento di rete con i servizi territoriali; favorire  la condivisione  di  approcci  e metodologie d’intervento (linguaggio  comune, comuni  percorsi operativi: come fare, quando fare, con chi fare); condividere  alcuni  elementi  conoscitivi  in  merito  alle  responsabilità  civili  e  penali  degli insegnanti nell’esercizio del proprio ruolo professionale; dovrà redigere  il Piano di intervento e le procedure operative per la tutela dell’Infanzia, il contrasto  al disagio e della  dispersione scolastica e formativa.
“Per coincidenza fortuita – aggiunge il Consigliere Comunale Antonio Stornelli – è stato sottoscritto questo accordo in un momento particolare della nostra città. Eppure siamo certi che proprio da iniziative come questa, che lavorano sui temi educativi e della prevenzione, possano nascere i migliori anticorpi per contrastare fenomeni di devianza nei giovani, fornendoli strumenti di accompagnamento e sostegno, e l’illegalità diffusa. Lavorando sui temi del disagio, dei bisogni, contrastando forme di esclusione e discriminazione”.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: