ATTUALITA' Notizie 

Sempre più angoli della città diventano orinatoi a cielo aperto

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Cresce in città, soprattutto tra i giovani, l’abitudine di espletare i bisogni fisiologici di sera, per strada dove capita. Accade soprattutto all’alba del sabato e della domenica, quando, dopo una serata trascorsa tra aperitivi vari, l’impellenza di fare pipì arriva all’improvviso. Negli anni scorsi la meta preferita dei giovani sanseveresi era vico santa Luisa, su corso Gramsci nei pressi di piazza Castello. Ma da quando sono state eliminate le transenne, quel vicolo non offre più una “copertura” adeguata. Ecco allora che nel momento del bisogno si va alla ricerca di un portone, di un garage presso cui liberarsi. Anche l’edificio scolastico Edmondo De Amicis di piazza Felice Cavallotti è molto gettonato come orinatoio pubblico. Forse molti giovani, non sanno che proprio in quella piazza vi sono i bagni pubblici, solo che non funzionano da molti lustri. Neppure le minacce di molti cittadini di diffondere sui vari social le riprese delle videocamere di sorveglianza che immortalano i giovinastri nell’atto di liberarsi a spese di un portone o di un garage sono servite a ridurre il fenomeno. Sarà un segno dei tempi? Sarà colpa dell’educazione civica sempre più latitante? Oppure sarà lo scarso senso di appartenenza a questa città da parte di tanti giovani che non si sentono inclusi, che non vedono prospettive di vita e di lavoro, che si sentono traditi dalla politica, che vomitano rabbia e rancore addosso alla città e non vedono l’ora di andare via che li spinge a maltrattare muri, strade, vicoli, monumenti e verde pubblico?

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: