Paolo Curatolo ospite al Senato della Repubblica

| 05/09/2016, 14:46

paolo curatolo con panca di risonanzaGiovedì 8 settembre il concittadino M° Paolo Curatolo, pianista e compositore dell’inno ai diversamente abili della Regione Puglia istituito con L R 1 dic. 2003, N°24 comma 1 bis. sarà ospite al Senato della Repubblica, su espresso invito dell’eminente scienziato, dott. Matteo Bertelli, genetista e successore del nobel Rita Levi Montalcini, fondatore dei laboratori di genetica medica Magi Euregio, con sede centrale a Bolzano. Il sanseverese relazionerà nell’ambito del congresso che ogni anno Magi Euregio tiene a Palazzo Chigi e di cui quest’anno ricorre il decimo anniversario. Quest’anno il congresso, avrà come tema “Come suonarle alle malattie genetiche e rare”, già tema del convegno tenutosi presso il Consiglio Regionale dello scorso 24 maggio nell’ambito della giornata della disabilità, con l’esecuzione dell’inno ai diversamente abili.
“Ancora una volta – spiega il Sindaco Francesco Miglio – il maestro Paolo Curatolo con il suo impegno rende onore a livello nazionale e internazionale alla nostra amata città. È per la collettività un onore annoverare tra i suoi concittadini un professionista che con il suo metodo di musicoterapia applicata contribuisce a migliorare la qualità della vita di quanti soffrono”.
Il maestro Curatolo presenterà il metodo di musicoterapia applicata da lui ideato nella decennale ricerca e studio, fatta nell’ambito dell’associazione Il Centro del Sorriso di San Severo, del quale hanno beneficiato tanti bambini con deficit psicofisici della Capitanata e della città.
Il M° Curatolo presidente e fondatore dell’Associazione Il Centro del Sorriso presenterà il suo metodo MU.S.A.D (musicoterapia sperimentale specialistica applicata su persone diversamente abili) che ad oggi rappresenta l’avanguardia dell’innovazione nel campo della scienza della musicoterapia anche per il supporto della panca di risonanza corporea multicromatica, strumento innovativo, ideato dal maestro stesso, per ampliare le progettualità inerente la musicoterapia applicata. Il metodo di musicoterapia di risonanza , oltre ad essere oggetto di studio di numerose tesi universitarie statali, è stato approvato come buona prassi metodologia didattica educativa dal comitato scientifico del centro studi Erikson di Trento, dal MIUR (Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca Scientifica), e rappresenta una sintesi metodologica che tiene presente le prassi delle pratiche musicoterapeutiche di Benenzon, Tomatis, Dalcroze, Sachs, rivoluzionando il modo di percezione della musica, che era da tali autori considerata solo dal punto di vista dell’ascolto uditivo, alla centralità del corpo come strumento d’ascolto per fare terapia.
Infatti la relazione che M° Curatolo terrà al Senato è incentrata sul tema: “L’ascolto corporeo della musica come terapia, prime evidenze.
“L’uomo nell’insieme, inteso come corpo, anima e mente – spiega il maestro Curatolo – è come un grande orecchio per ascoltare appieno i suoni dell’ universo. Da qui partono le linee guida che hanno portato alla messa a punto da San Severo di un metodo che si sta estendendo a livello internazionale”.

Tags: , , ,

Category: CULTURA, Notizie