centrocommercialeNotizie 

Licenziamenti Conad, proclamato lo stato di agitazione dalla Uiltucs

centrocommercialeOrganizzazioni sindacali sul piede di guerra per il caso Conad. In seguito alle assemblee dei lavoratori nei punti Conad di Monte Sant’Angelo e San Severo, organizzate dai sindacati il 12/01/2017, a causa della procedura di licenziamento collettivo aperta dalla Sogiper (articoli 4 e 24 legge 223/1991), è stato dichiarato lo stato di agitazione. “Riteniamo il comportamento del gruppo incomprensibile e ai limiti della legalità -, afferma Elio Dota, segretario generale Uiltucs Foggia -. Ma non è tutto: la reazione di sindacati e lavoratori è a 360 gradi.
Attraverso le segreterie nazionali di Uiltucs, Fisascat e Filcams, abbiamo presentato al gruppo di Monsampolo del Tronto una richiesta di incontro urgente. Se Conad ha difficoltà un po’ dovunque è giusto che tutte le questioni siano trattate a livello nazionale. Abbiamo deciso di proclamare lo stato di agitazione. I lavoratori dei due punti Conad osserveranno scrupolosamente quanto previsto nel Contratto nazionale di lavoro e in quello di solidarietà per quanto attiene agli orari di lavoro e a tutto il resto. Infine non saranno erogati turni di lavoro straordinario o supplementare”.
Inoltre, l’Amministrazione Comunale di San Severo ha incontrato i lavoratori Conad sancendo la volontà di arrivare ad un confronto con Sogiper e sindacati per definire quanto prima tutte le azioni necessarie a scongiurare i licenziamenti. “Registriamo come pienamente positiva questa azione del comune di San Severo, siamo lieti di questo importante sostegno”, conclude Dota.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: