ATTUALITA' Notizie 

La giunta delle tasse e il sindaco si dimettano, sono senza numeri

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

PalazzoCelestini“Il sindaco Gianfranco Savino non è oramai in grado di garantire l’approvazione degli accapi proposti dalla stessa maggioranza nemmeno in seconda convocazione. Perciò il primo cittadino farebbe bene a prendere atto della realtà e andare a casa”. Così i gruppi consiliari di opposizione Partito Democratico, Partito Socialista, Alleanza per l’Italia e Liberi per San Severo, tornano a chiedere le dimissioni del primo cittadino dopo l’ultimo consiglio comunale in cui si è registrata l’assenza dell’intero gruppo consiliare del Pdl, fatta eccezione per il consigliere Leonardo Lallo, che ha comunque appoggiato il rinvio degli accapi all’ordine del giorno. “La Giunta delle tasse – spiegano dai banchi dell’opposizione -, è senza maggioranza. Anche in occasione dell’ultimo consiglio comunale la maggioranza di centro-destra si è presentata in ordine sparso e senza uno straccio di proposta politica, che riesce a trovare unità solo sulla spartizioni di poltrone e che non è neanche in grado di poter approvare una semplice presa d’atto di una delibera approvata dalla stessa Giunta”. L’aumento della Tares al centro della discussione politica locale. “I gruppi di opposizione hanno chiesto ed ottenuto – aggiungono Pd, Psi, Api e Liberi per San Severo -, il rinvio di queste delibere, chiedendo di svolgere una responsabile riflessione sul tema e prevedere, quanto meno, una differenziazione dell’applicazione della Tares per favorire le famiglie meno abbienti ed i cittadini che tanto si impegnano per fare la raccolta differenziata”. Dai banchi dell’opposizione si soffermano sulla situazione di crisi e di fibrillazione che sta vivendo l’attuale amministrazione di centro-destra. “La misura è colma – concludono dall’opposizione – ed il re è nudo. Non bastano più rimpasti modifiche assessorili, inutili accelerazioni su lavori senza la copertura finanziaria, vane speranze su dirigenti onniscienti. Il sindaco prenda atto della situazione di crisi irreversibile e, per il bene della città, si dimetta”.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: