ATTUALITA' Notizie 

Italia in Comune, sì al compostaggio abbiamo bisogno di lavoro e sviluppo

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Italia in Comune scende in campo per dire sì all’impianto di compostaggio aerobico presso l’ex Safab, in nome dell’ambiente, dell’occupazione e dello sviluppo del territorio. E ne spiega i motivi: “Dopo anni di battaglie ambientali – spiega il coordinatore cittadino del movimento di Pizzarotti, Davide Palmisano -, le associazioni hanno ottenuto, per alcune tipologie di rifiuti, l’abolizione dei processi di incenerimento e interramento di rifiuti e/o metodi similari in favore, invece, di processi di lavorazione che permettono il recupero di tali rifiuti.
Gli impianti di compostaggio aerobico dal punto di vista ambientale, oggi, sono la miglior soluzione esistente per il recupero di rifiuti organici provenienti dal consumo domestico e non. Sfidiamo chiunque a dire il contrario!
Fatta questa premessa si vuol evidenziare come non solo questo gruppo di cittadini spingerà sempre per processi virtuosi fondati sulla base di anni e anni di studi accademici e battaglie sociali ma non sarà mai contro lo sviluppo industriale del territorio. Nel caso succitato, sviluppare un territorio significa trovare il giusto equilibrio tra tutela o rispetto dell’ambiente e progresso sociale ed occupazione sfruttando le migliori tecnologie ed esperienze messe in atto dall’uomo.
La nostra terra ha bisogno di SVILUPPO, ha bisogno di LAVORO.
Come pensiamo di far crescere il nostro territorio se ogni volta si chiudono porte ad investitori e a processi industriali i quali potrebbero avviare alternative occupazionali nel nostro territorio?
Non siamo contro politiche di gestione regionali tanto meno siamo contro la nascita d’impresa ed imprenditoria che decidono d’investire sul nostro territorio ognuno di essi deve fare il proprio dovere non limitandosi a false ed irrealizzabili promesse ognuno di essi ha il sacrosanto diritto nei limiti della legge vigente di avviare un’azienda.
Tutti coloro che oggi dicono NO a questo impianto dicono NO a:
Più Posti di LAVORO per cittadini e famiglie sanseveresi nella costruzione e regolare vita lavorativa dell’impianto;
Abbattimento dei costi legati al conferimento, raccolta e quindi abbattimento della TARI.
Noi di Italia in comune riteniamo opportuno sottolineare come siamo e saremo sempre favorevoli ad azioni che portano sviluppo sul nostro territorio non dimenticando mai gli aspetti ambientali e della salute.
Inoltre non permetteremo a nessuno di strumentalizzare le nostre azioni e il nostro pensiero con logiche di consenso. SIAMO LIBERI e da persone libere promuoviamo il MEGLIO per un territorio meritevole di un futuro migliore di oggi.
San Severo deve rinascere con la partecipazione di tutti per avviare un confronto SANO, RISPETTOSO E GIUSTO che ci permetta di studiare migliori richieste e soluzioni di volta in volta per chi busserà alle porte del nostro territorio”.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: