MinuzianoBibliotecaCULTURA Notizie 

Il poeta Claudio Damiani ospite in città

MinuzianoBibliotecaIl Festival DauniaPoesia, con il Patrocinio del Comune di San Severo e la collaborazione della Biblioteca Comunale “A. Minuziano”, ha organizzato per oggi lunedì 18 dicembre, ore 18.30, presso la Biblioteca Comunale un incontro con uno dei poeti più importanti d’Italia, più volte tradotto all’estero e vincitore di numerosi e prestigiosi premi, il poeta Claudio DAMIANI il quale, assieme al poeta Enrico FRACCACRETA, presenterà la sua ultima raccolta di poesie, “CIELI CELESTI”, edita da Fazi.

Con “Cieli celesti” Claudio Damiani ha scritto un libro in cui il suo pensiero filosofico si apre all’orizzonte della scienza. La chiarezza espressiva e la forma contemplativa dei versi, però, sono le stesse dei libri precedenti, quelle apprese dalla lezione dei latini e di Petrarca. Così come il ritmo continua a essere dialogante: il suo rivolgersi agli uomini, agli animali, alla natura, all’intera creazione come fossero tutti parte di una “comunità” che poi significa capire quanto ogni cosa è indispensabile all’altra e che proprio questo è il “miracolo” di cui facciamo quotidianamente esperienza. Nel tempo della nostra vita, all’interno di un universo tanto vasto e tanto misterioso da sovrastarci e spesso spaventarci, Damiani percepisce un disegno – la rivelazione di un’intelligenza universale che illumina la mente – come una linea che scorre inesorabile lungo i secoli e i millenni. Di quella linea, l’essere umano, l’individuo, non è solamente un punto tra gli infiniti altri, ma è un nucleo di energia, un “quanto di tempo”, scrive il poeta servendosi dei termini della fisica: è la possibilità che il disegno – un disegno che Dio, o qualcuno a cui abbiamo attribuito questo nome, ha pensato – si compia. Come l’anello infinitamente piccolo di una catena infinitamente grande, la sua stessa esistenza determina il passato, il presente e il futuro dell’universo. Allora, il tempo dell’uomo non è mai veramente finito, e pure la morte è parte del disegno.

La serata si concluderà con l’intervento di una compagnia di artisti camminatori provenienti da Gran Bretagna, Belgio, Francia e Italia, nazioni per la maggior parte attraversate dall’antico tracciato del tratto micaelico della via Francigena del Sud. DauniaPoesia ospiterà la quarta tappa del cammino che da Roseto Valfortore arriverà a Monte Sant’Angelo, organizzato da FestambienteSud della Francigena. Nella tappa ospite di DauniaPoesia verrà eseguito un Concerto di Musiche dei pellegrini dal Medioevo dai musicisti: Giovannangelo de Gennaro, viella e canto (Ita); Leah Stuttard, arpa (GB); Christine Leboutte, canto e recitazione (Be); Andrea Stuppiello, percussioni (Ita). Ai musicisti si aggiungono Edouard de Pazzis, fotografo (Fr), Pluime Orsini, poetessa (Fr) Marzia Mete, videomaker (Ita).

Claudio Damiani è nato nel 1957 a San Giovanni Rotondo. Vive a Rignano Flaminio, nei pressi di Roma. Tra le sue raccolte poetiche ricordiamo Fraturno (Abete, 1987) e Attorno al fuoco (Avagliano, 2006, Premio Mario Luzi, finalista Premio Viareggio). Per Fazi Editore ha pubblicato La miniera (1997, Premio Metauro), Eroi (2000, Premio Montale), Poesie, a cura di Marco Lodoli (2010, Premio Laurentum) e Il fico sulla fortezza (2012, Premio Camaiore, Premio Brancati). Nel 2016 è uscito il saggio La difficile facilità. Appunti per un laboratorio di poesia (Lantana Editore).

L’incontro con Damiani rientra nella programmazione della Settima Edizione del Festival DauniaPoesia che si svolgerà dal 13 al 19 dicembre nei comuni di Trani, Foggia, Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo e San Severo e che ospiterà, tra gli altri, i poeti Davide Rondoni, Franco Arminio, Canio Mancuso e Claudio Damiani.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: