CULTURA Notizie 

Gran Premio del Tratturo al MAT si apprende giocando

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

matVenerdì 16 ottobre, a partire dalle ore 10.00, presso il MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo andrà in scena il ‘Gran Premio del Tratturo’, un appuntamento didattico inserito nel progetto ‘Profumi del mondo antico’, finanziato dal GAL Daunia Rurale, PSR 2007-2013 Programma di Sviluppo Rurale della Regione Puglia, Leader Asse III Misura 321 Az.1a e realizzato dal Comune di San Severo.
Si è scelta significativamente come data dell’appuntamento didattico, per la tematica che esso affronta, la Giornata mondiale dell’alimentazione, dedicata al tema “Protezione sociale e agricoltura per spezzare il ciclo della povertà rurale”, in programma proprio il 16 ottobre.
“Il MAT, spazio culturale comunale – spiega il Vice Sindaco e assessore all’Agricoltura Francesco Sderlenga -, parteciperà all’iniziativa coinvolgendo le giovani generazioni nella sfida globale ad eliminare fame e povertà, promuovendo una serie di esperienze didattiche legate all’importanza di un’alimentazione corretta e sana, alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e, nello specifico, alla pratica della transumanza, appartenente alla tradizione rurale del nostro territorio”.
Il ‘Gran Premio del Tratturo’ è organizzato, infatti, come sfida tra due classi di scuola primaria di due plessi diversi della città. Una mattinata di animazione ludica alla scoperta di oggetti legati alla pratica della transumanza.
“Il MAT si trasformerà – aggiunge la direttrice del museo civico, Elena Antonacci – in un circuito da percorrere con curiosità e velocità, e sarà reso più accattivante da sagome, colori e fumetti. Nello specifico si sfideranno la classe III E della scuola primaria Edmondo De Amicis e la classe III B della scuola primaria San Benedetto, in una serie di giochi didattici sul tema dell’alimentazione. Obiettivo dell’iniziativa è la stimolazione di un contatto proficuo e divertente dei bambini con il museo e con le tematiche proposte”.
I bambini saranno condotti in maniera insolita all’interno del museo, vivendolo come luogo di incontro e di divertimento.
“L’amministrazione comunale e il MAT – conclude l’assessore alla Cultura e al Marketing Territoriale, Celeste Iacovino – si confermano così, ancora una volta, molto attenti al coinvolgimento dei più piccoli, attraverso il metodo del learning by doing basato su una forte componente ludico sperimentale che ha reso piacevole e divertente la modalità di apprendimento”.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: