ATTUALITA' Notizie 

Ente Morale Di Sangro, il consigliere Stefanetti chiede il ritiro dello scioglimento del Cda in consiglio

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Il capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia, Francesco Stefanetti, analizza lo stato di salute del glorioso ente morale di San Severo, intitolato al principe Raimondo Di Sangro e chiede la sostituzione dei consiglieri dimissionari e chiede di ritirare l’accapo relativo allo scioglimento da parte del Consiglio Comunale,
CDA, 4 ABBANDONI IN POCHE ORE | “In questi anni la maggioranza di Francesco Miglio – osserva Stefanetti – ha dato al Di Sangro la peggiore gestione della storia. Nello scorso Consiglio comunale, assieme ai consiglieri di opposizione Loredana Florio, Rosa Caposiena, Maria Grazia Buca, Giuseppe Manzaro e Marco Cantoro, abbiamo denunciato forti deficit di trasparenza, oltre alle perplessità sulle ragioni delle dimissioni di Pino Pistillo dalla presidenza dell’ente”.
A detta del consigliere di opposizione, infatti, mentre l’opposizione in aula tuonava contro la gestione del Di Sangro, Michele Gagliardi e Antonio Ciavarella protocollavano le proprie dimissioni dal consiglio di amministrazione, seguiti a ruota da Fabrizio Mascia. “Fatichiamo a credere che ci siano ragioni personali alla base di ben 4 abbandoni – commenta il consigliere meloniano – mentre non ci è difficile ipotizzare che dietro ci siano presunte problematiche gestionali”.
LA PROPOSTA DI MIGLIO È ILLEGITTIMA | Ora il sindaco Miglio chiede al Consiglio comunale di dichiarare decaduto il cda del Di Sangro, per procedere alla nomina discrezionale di un commissario. “A parte che quel cda fu nominato proprio da Miglio – ricorda Stefanetti – ma ad oggi non conosciamo le ragioni chiare delle 4 dimissioni concomitanti e riteniamo non sia compito del Consiglio sciogliere l’organo di gestione del Di Sangro. Statuto alla mano, potremmo farlo solo in presenza di “..gravi irregolarità nella gestione..” e con “..adeguata motivazione..”: ma dovremmo prima conoscere la verità documentata, e non ne abbiamo traccia. Sciogliere il cda in questa situazione sarebbe un abuso di competenza da parte del Consiglio comunale, non basta che lo chieda il sindaco. Scelgano: o documentano le gravi irregolarità o li denunciamo”.
FDI, LA PROPOSTA Fratelli d’Italia propone quindi la sostituzione dei consiglieri dimissionari, secondo quanto previsto dallo statuto del Di Sangro all’articolo 5, comma 6. “Chiediamo a Miglio e la sua maggioranza – fa sapere Stefanetti – che l’accapo venga ritirato, così come formulato, e si proceda altrimenti denunceremo agli organismi preposti chiunque parteciperà ad una votazione che appare illegittima.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: