E’ pronto il Centro Socio Educativo Diurno per minori

| 05/07/2016, 15:21

altra Comune_SanseveroL’Amministrazione Comunale con entusiasmo comunica che sono stati finalmente consegnati i locali dell’immobile di via Ponchielli, pronti ad ospitare un Centro Socio Educativo Diurno per minori a servizio dell’ambito territoriale “Alto Tavoliere”, le cui attività saranno attive già dalla prossima settimana.
“Il Centro Socio Educativo Diurno – spiega l’assessore alle Politiche Sociali, Simona Venditti – è frutto di un finanziamento regionale risalente 2008, terminato ma mai consegnato, nonostante nel 2012 fosse stata avviata la gara di affidamento del servizio. La struttura negli anni è stata anche oggetto di numerose vandalizzazioni e per questi motivi più volte ristrutturata con risorse comunali ma mai consegnata alla città. Oggi però il Comune di San Severo potrà finalmente riappropriarsi della struttura Socio-Educativa e del suo servizio strategico sul territorio. Questa è la prima di quelle strutture realizzate con finanziamenti regionali ma mai fatte partire, a riprova che le Amministrazioni non devono solo reperire finanziamenti ma dimostrare di essere in grado di attivarle e riconsegnare alla città con una ricaduta fattiva in termini di servizi e di rete sociale, altrimenti restano meri spot politici. Il Centro svolgerà un ruolo strategico nelle politiche educative per minori, soprattutto al fine di complementare e rinforzare il servizio di Assistenza Domiciliare Educativa (A.D.E.) erogato a domicilio alle famiglie in situazione di disagio socio-relazionale dove vi sono minori che sono a rischio di emarginazione sociale. Questo è l’ennesimo intervento che vuole costruire un percorso di assistenza e prevenzione rispetto ai fenomeni di devianza, volti alla coesione del costrutto sociale della città e della nostra comunità. Il tutto inserito in una serie di progettazioni che guardano all’inserimento dei minori all’interno della nostra comunità con forme di accompagnamento e di sostegno: questo per noi significa progettare la nostra comunità, non con sterili proclami che interessano a pochi ma con l’infaticabile e fattivo lavoro volto a rendere questa città più vivibile”.
Nella giornata di venerdì 1 luglio, infatti, l’immobile è stato consegnato dal dott. Francesco Rizzitelli, dirigente della II area Politiche Sociali e dalla dott.ssa Lucia di Fiore, responsabile del servizio Piano Sociale di Zona al procuratore della Cooperativa Sociale, San Giovanni Di Dio, affidataria del servizio, ed avrà una capacità di ricettiva di 30 utenti e opererà dal lunedì al sabato dalle ore 15.30 alle ore 20.30 e nel periodo estivo dalle 9.00 alle ore 12.30.
“Mettere la struttura nuovamente in sicurezza e renderla utilizzabile non è stato affatto semplice – aggiunge l’assessore ai Lavori Pubblici, Michele Del Sordo – ma ci siamo riusciti e ciò che conta è che una nuova struttura, di tale rilievo sociale, sia stata riconsegnata ai cittadini anche, e soprattutto, in termini di servizio. Inoltre ci impegneremo a candidare la città ad ogni forma di finanziamento sia esso regionale o comunitario per riqualificare le aree urbane, gli immobili dismessi e offrire nuovi servizi, anche assistenziali”.
“Siamo pienamente soddisfatti – conclude il Sindaco Francesco Miglio – e siamo certi che una simile struttura possa svolgere un ruolo strategico rispetto all’avvio di percorsi educativi più strutturati e penetranti per quelle famiglie e minori più a rischio di devianza, anche criminale, e che possa essere l’avamposto alla loro riabilitazione sociale nella comunità cittadina”.

Tags: , , ,

Category: CRONACA, Notizie