Domani doppio appuntamento al Verdi con lo spettacolo “Un diritto…messo di trasverso”

| 23/03/2017, 11:45

Teatro_Verdi_San_SeveroE’ in programma domani, venerdì 24 marzo 2017 (porta 20,30, sipario ore 21,00), presso il Teatro Comunale Giuseppe Verdi, lo spettacolo “Un diritto…messo di traverso” con Salvatore Cosentino, che rientra nell’ambito della Stagione Teatrale 2016 – 2017 dell’Amministrazione Comunale di San Severo – Assessorato alla Cultura. Lo spettacolo è riservato ai solo abbonati.
Sempre nella mattinata di domani, l’Assessorato alla Cultura, al fine di coinvolgere sempre maggiormente i giovani nelle manifestazioni teatrali, ha inteso offrire loro l’opportunità di partecipare gratuitamente al suddetto spettacolo, prevedendo la messa in scena di una rappresentazione teatrale mattutina con inizio alle ore 10.00, presso il Teatro Comunale “Verdi”.
Lo spettacolo teatrale “Un diritto… messo di traverso”, è un monologo scritto e interpretato dal Magistrato Salentino, Salvatore Cosentino, sostituto procuratore della Procura della Repubblica a Locri, un’analisi fatta su quanto il diritto, strumento che nasce a servizio dell’uomo, sia in realtà – e per tanti motivi – tanto lontano della dimensione umana. E allora tra citazioni di Shakespeare e Roberto Vecchioni, Pirandello e De Andrè, Alberto Sordi e Tennessee Williams, Platone e Ennio Flaiano, Collodi e Vittorio De Sica, e con l’ausilio di qualche breve spezzone cinematografico, in poco più di cento minuti Salvatore Cosentino prova a ricordare che la legalità non si fa solo con l’uso dei codici (o delle manette), ma anche con la diffusione della cultura, e con l’educazione al bello e all’arte.  Al fine di garantire la piena fruizione ed efficacia didattica, in quanto è al tempo stesso una lezione sulle virtuose pratiche del mondo dei giuristi, un’analisi coinvolgente nel quale il Magistrato ha scelto la forma anticonvenzionale del teatro-canzone, proprio per avvicinare la società civile al mondo del diritto, visto così spesso, dall’uomo della strada, tanto distante e arroccato su una algida torre d’avorio.
“L’iniziativa, nella convinzione di proporre un valido supporto didattico alle attività scolastiche – dichiara l’Assessore alla Cultura, Celeste Iacovino -, è finalizzata non solo a stimolare la fruizione teatrale da parte dei giovani, ma anche a sensibilizzarli sul delicato tema della giustizia e della legalità. Si tratta di una occasione davvero importante per i nostri ragazzi”.
Salvatore Cosentino è nato a Modena nel1966, laureato in Giurisprudenza è diventato magistrato nel 1992 e ha assunto le prime funzioni giurisdizionali nella Procura di Locri. Per quindici anni ha lavorato nella Procura di Taranto dove ha condotto importanti inchieste. Oggi, dopo essere stato procuratore reggente della procura di Locri, è componente della Commissione Nazionale per il Concorso in magistratura.

Tags: , , , ,

Category: CULTURA, Notizie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: