CULTURA 

Cultura e formazione di alto profilo alla “Notte” del Liceo Classico Tondi

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

IL SINDACO MIGLIO AL CLASSICO TONDIIl Sindaco avv. Francesco Miglio, unitamente ad altri amministratori comunali, ha preso parte nel Liceo “M. Tondi” di San Severo, alla prima edizione della “Notte nazionale dei Licei Classici”, una manifestazione tesa a valorizzare la notevole rilevanza e l’attualità degli studi umanistici. Con il titolo: “Coltivare l’umanità”, i docenti e gli studenti dello storico Liceo Classico, in grande sinergia con la Dirigenza Scolastica, che ha fortemente incoraggiato e supportato il progetto, hanno saputo coordinare e ben organizzare un lavoro che, dalle ore 18 alle 24, ha prodotto sei ore di cultura e formazione di alto profilo a beneficio di tutta la città.
Davanti ad una folta platea, il Sindaco e Presidente della Provincia Francesco Miglio, ha salutato con entusiasmo l’iniziativa, ricordando i valori della tradizione e della civiltà greco-romana, complimentandosi infine con la scuola tutta per l’impegno profuso. Insieme al Sindaco, erano presenti anche l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino e l’Assessore alla Pubblica Istruzione avv. Simona Venditti.
Dopo i saluti istituzionali e il benvenuto della Dirigente prof.ssa Renata Lamedica, la dott.ssa Carmen Antonacci ha introdotto la manifestazione vera e propria, che è iniziata con un breve recital eseguito dal Coro polifonico Manduzio di Sannicandro Garganico. Subito dopo si è passati ad una intervista dei ragazzi al prof. Pasquale Corsi, già Ordinario di Storia medievale presso l’Università di Bari nonché studente emerito del “Tondi”, sul tema riguardante l’importanza degli studi umanistici.
L’evento è proseguito con diverse perfomance a cura degli alunni: presentazione della scuola, video sulle donne e musica eseguita dalla band del Liceo, letture di poesie di Saffo, Catullo, Stilnovisti e interpretazioni di alcuni frammenti dei “Dialoghi” di Platone.
Nell’attività “Invito alla lettura”, ancora i ragazzi si sono resi protagonisti ponendo una serie di domande all’On. Severino Cannelonga che, all’interno della rassegna, ha presentato il libro: “Professione: perseguitato politico”, toccante autobiografia del padre Carmine.
E’ poi seguito un reading di poesie in lingua inglese (Whitman, Owen, Donne) letto dagli studenti, prima dell’intervento del pittore Teo De Palma, già professore di latino e greco nel medesimo istituto:“ Segni d’arte nell’architettura urbana”, con proiezione di diapositive.
Dopo intervalli musicali, è stato proposto un intenso brano tratto dall’Iliade riguardo al potere dell’onore nella contesa tra Achille e Agamennone, recitato dai ragazzi, in una atmosfera classica sognante, quasi una ouverture alle “Nuove frontiere della traduzione”, in chiave contemporanea, con l’atteso intervento del prof. Roberto Danese, Ordinario di Filologia Classica, Letteratura e Cinema, presso l’Università di Urbino, direttore del Centro Internazionale degli Studi Plautini: “Plauto e il teatro moderno”.
Verso il finale dell’evento ancora un altro brano omerico, a cura degli studenti, il dialogo tra Ettore e Andromaca; un intermezzo classico prima della voce narrante di Carmen Antonacci, che ha presentato “La letteratura nel disegno e nel fumetto”, a cura di uno dei massimi esperti del settore, Stefano Cristante, professore Associato in Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l’Università del Salento, ideatore della Biennale dei giovani artisti d’Europa e del Mediterraneo.
La manifestazione, che ha ricevuto il patrocinio del Comune di San Severo e dalla Provincia di Foggia, è stata sostenuta da: Rotary club, Archeoclub, Touring club, Inner Wheel, CRD Storia Capitanata, Società di Storia Patria per la Puglia ed ha riscosso ampio consenso da parte dei presenti, tra i quali gli ex dirigenti scolastici Professori Antonio Cera, Antonio Scalzi e Antonio Demaio.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: