Controlli mirati per il contrasto al fenomeno del bullismo

| 08/11/2016, 11:29

roghiNei giorni scorsi gli operatori della Polizia Locale, diretti dal magg. Ciro Sacco, hanno effettuato una serie di controlli per il contrasto al fenomeno del bullismo in città. “Il servizio è stato effettuato – spiega il comandante magg. Ciro Sacco – dal personale in abiti civili con pattuglia di supporto nell’arco orario dalle 17.10 alle 23 per un’attività di monitoraggio ed eventuale repressione di comportamenti illeciti. I controlli hanno interessato la vigilanza dei punti nevralgici della città, come la Villa Comunale, la zona del Teatro Comunale, le scuole medie, piazza del Papa e Biblioteca Comunale Pascoli”. Attività di controllo che hanno permesso di identificare diversi minori e di sequestrare un fucile ad aria compressa che veniva utilizzato per colpire auto in sosta e quelle in circolazione oltre che riconosciuto anche dal personale dipendente della Villa Comunale, in quanto veniva utilizzato in precedenti azioni di bullismo perpetrate all’interno della villa stessa. Inoltre nei pressi della Scuola Giovanni XXIII gli agenti di Polizia Locale hanno accertato l’incendio di un divano in disuso a ridosso del muro di cinta della stessa scuola, immediatamente spento dai Vigili del Fuoco che hanno provveduto anche a bonificare l’area evitando danni al plesso scolastico. Interventi nelle ore serali si sono verificati anche nei pressi della Biblioteca Comunale “Pascoli”, dove minori hanno appiccato roghi con l’ausilio di alcuni cartoni. Azioni di repressione dei fenomeni di bullismo sono stati anche svolti presso la stazione ferroviaria dove alcuni minori si divertivano ad attraversare i binari all’arrivo dei treni, disturbando inoltre il personale in servizio e gli utenti della stazione.
“Gli operatori intervenuti nelle diverse aree – spiega il Sindaco Francesco Miglio – hanno identificato i minori presenti e dal comando stanno procedendo ad incontrare i genitori dei giovani al fine di rendere noto agli stessi i comportamenti che vengono posti in essere dai propri figli nell’ambito del contesto urbano. La collaborazione con le famiglie è il primo passo per rendere più sicura la città, ma anche per assicurare un futuro ai propri figli”. Per alcuni minori generalizzati, visto i reiterati comportamenti illeciti e considerato che gli stessi sono coinvolti anche episodi penalmente rilevanti dal Comando di Polizia Locale è stato chiesto l’avvio dell’iter procedurale per un percorso di riabilitazione in una comunità per minori. “È necessario – aggiunge l’assessore alle Politiche Sociali, Simona Venditti – proseguire su questa strada di controllo e collaborazione con le famiglie, le scuole e gli enti formativi della città. Il fenomeno del bullismo non riguarda solo i cosiddetti “soggetti a rischio” ma è un fenomeno che riguarda tutta la comunità cittadina e richiede un serrato intervento di tutta la rete sociale del territorio e di tutte le agenzie educative ivi presenti”.
Interventi di monitoraggio del territorio e di controllo che vanno nella direzione auspicata dai cittadini di rendere maggiormente vivibile la città e le aree di aggregazione come la villa comunale.
“Gli agenti di Polizia Locale – conclude l’assessore alla Legalità, Raffaele Fanelli – hanno anche questa volta eseguito un’operazione impeccabile che ha permesso non solo di reprimere comportamenti rischiosi per la pubblica incolumità, ma anche di prevenire, formare ed educare i giovani alla convivenza civile. Al comandante magg. Ciro Sacco e al personale in servizio va il plauso dell’Amministrazione Comunale e della cittadinanza per l’egregio lavoro che quotidianamente svolgono”.

Tags: , , ,

Category: CRONACA, Notizie