WILLY BOCOLAATTUALITA' Notizie 

Chiesta l’Intitolazione di una strada al capitano Willy Bocola

WILLY BOCOLA“Intitolare una strada o un luogo pubblico a Willy Bocola, famoso capitano dell’aeronautica militare che si è distinto in brillanti operazioni acrobatiche con la Squadriglia Folle, prima antenata delle attuali Frecce Tricolori”. A chiederlo al sindaco Gianfranco Savino, è Sandro Bocola, 82 enne figlio di Willy, che da molti anni vive ormai in Svizzera. Il capitano dell’areonautica, originario di San Severo, è stato decorato al valore aeronautico nel 1931, nel 1933 ha stabilito il record mondiale di volo rovescio, e partecipo alla gara internazionale di alta acrobazia a Zurigo. Nel l935 fu mandato dal governo Italiano in missione in Francia come esperto aeronautico, e nell’occasione il Ministro dell’Aria francese lo nominava Pilota onorario dell’Armata Aerea Francese. La sua brillante carriera purtroppo si è tragicamente spezzata nei cieli della Cirenaica il 22 dicembre 1936. “Le imprese di mio padre – spiega Sandro Bocola -, sono ampiamente documentate, fanno parte della storia nazionale e locale”. In città sono presenti ancora congiunti del capitano. Il professore Mario Bocola, ha infatti chiesto al primo cittadino di convocare la Commissione Toponomastica cittadina per giungere celermente alla cerimonia di intitolazione di strada o altro luogo pubblico alla memoria di mio padre. “Ne gioverebbe – conclude Mario Bocola – non solo la mia famiglia ma l’intera cittadinanza, che potrà vantare di aver avuto un provetto figlio reso famoso per le sue straordinarie imprese acrobatiche”.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: